#LBDV – Jonathan David, a Canadian goal machine

Focus On Prima Pagina
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

La Jupiler League è una fucina di giovani talenti: l’ultimo prodotto ‘made in Belgio’ è senza dubbio Jonathan David, centravanti del Gent e avversario della Roma in Europa League. Arrivato nel 2018 dal campionato canadese, il giovane attaccante si sta mettendo in mostra a suon di gol. In questo momento, infatti, è il capocannoniere del maggiore campionato belga, ad appena vent’anni.

CHI E’ JONATHAN DAVID?

Jonathan David nasce a Brooklyn il 14 gennaio 2000. Genitori haitiani e doppio passaporto per lui, quello canadese e quello statunitense. Lui, però, ha già scelto quale paese rappresentare: si tratta del Canada, con il quale ha già brillato e già vinto un prestigioso riconoscimento. Nel 2019, infatti, si è laureato capocannoniere della CONCACAF Gold Cup, l’equivalente dell’Europeo nel Nord America, con sei reti realizzate. Da un anno e mezzo, però, David ha fatto un’altra scelta importante, che sta iniziando a dare i frutti sperati. E’ volato in Belgio, più precisamente a Gand e sta incantando con la maglia del Gent.

JONATHAN, CANADIAN GOL MACHINE!

Jonathan David è un centravanti moderno: non possiede una tecnica di base notevole, ma ha il gol nel sangue. In area di rigore avversaria, infatti, è cinico, spietato e freddo. I numeri ne certificano l’efficacia: quest’anno, tra Jupiler League e Europa League, il ‘David di Michelangelo‘, come viene soprannominato, ha disputato 37 partite, segnando ventidue reti e fornendo dieci assist. E’ una macchina da gol, ma con ampi margini di miglioramento: un metro e settantasette centimetri, ma fisico ancora minuto. Oltre all’efficacia in area di rigore, David sfrutta molto una buona esplosività: gioca molto sull’ultimo difensore, alla Inzaghi per intenderci, per superarlo in velocità e presentarsi contro il portiere avversario. Un altro aspetto che stupisce, è la sua grande freddezza: all’esordio con il Gent, infatti, segnò la rete del decisivo uno a uno contro lo Zulte al novantacinquesimo minuto, mica male per un appena diciannovenne.

SUI TACCUINI DI MEZZA EUROPA

Un gol ogni 107 minuti è una media pazzesca per un ventenne. Le belle prestazioni in campionato e in Europa, poi, fanno di Jonathan David un pezzo ambitissimo sul mercato. Il presidente del Gent ha dichiarato di aver già rifiutato 25 milioni di euro per lui. La valutazione, da qui a fine stagione, aumenterà sicuramente. In giro per l’Europa, dunque, sono tantissimi i club che lo stanno monitorando con attenzione. Il Porto, per esempio, è quello che si è mosso più concretamente. Anche l’Inter lo segue con attenzione, ma il futuro del canadese potrebbe parlare tedesco. Bayer Leverkusen, Borussia Dortmund e Borussia Monchengladbach vogliono anticipare la concorrenza. Sicuramente si scatenerà un’asta internazionale per David. Il canadese stasera, cercherà di battere la Roma nel ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League: una grande prestazione, infine, potrebbe essere la consacrazione decisiva.

Classe 2000, vent’anni e un gol ogni 107 minuti: Jonathan David, la gol machine canadese…

Print Friendly, PDF & Email