Manchester City, Guardiola: “Se non batteremo il Real sarò licenziato”

Condividi

L’allenatore del Manchester City Pep Guardiola ha rilasciato alcune dichiarazioni durante Soccer Saturday, aprendo anche ad una clamorosa ipotesi.

Se non batteremo il Real allora il proprietario arriverà e mi dirà: ‘Non è abbastanza, vogliamo la Champions e mi licenzierà. E allora io dirò: ‘Ok grazie, è stato un piacere‘”.

Poi continua: “Le persone credono che se sei Guardiola devi vincere tutti i titoli possibili, ogni anno. È impossibile: se non vinci la Champions, la stagione è un disastro e se la vinci è un successo. Perché questo ragionamento? Vincere è molto difficile: la Champions soprattutto. Se così fosse in oltre cento anni di storia del Manchester City ci sarebbero state cento stagioni fallimentari, e questo non è vero. Stiamo dando un messaggio sbagliato alle nuove generazioni: contano solo i trofei, è impossibile vincere tutto ogni anno. Non mi sono mai sentito il migliore al mondo”.