ANGOLO SALERNITANA – Dillo alla luna

Tempo di lettura: < 1 minuto Preambolo Ribery si scalda accanto a Đuric. Li separano trenta centimetri, tanta classe ed un sacco di trofei ma faranno più o meno coppia. Pare spiegargli come si sta al mondo, Franck: non è mica un ragazzino eppure lo ascolta, Milan. Parliamoci chiaro, è un privilegio. L’erba dell’Arechi profuma di buono. Atto Primo Lo Starting […]

Continua a leggere
Salernitana Macte Animo

ANGOLO SALERNITANA – È dura

Tempo di lettura: 3 minuti Sbrigato il fastidio delle prime due giornate, ormai svilite ad apostrofo opaco tra le parole Calcio e Mercato, la Serie A comincia sul serio. Il Vecchio Comunale è palcoscenico tanto prestigioso quanto mistico. Salernitana da copione. Stranberg al centro della difesa certifica la scelta di Castori di dirottare Gyomber: era la sua certezza, il dettaglio […]

Continua a leggere

ANGOLO SALERNITANA – Fate presto!

Tempo di lettura: 2 minuti Maggio ’99, quarantamila anime ringraziano Ighli Vannucchi per la capocciata al Vicenza che -allo scadere- regala sette giorni di speranza. È l’ultimo a lasciare quel prato in Serie A. È passata una vita. È la prima in casa e l’Arechi ospita meno di quindicimila spettatori: non sembra mica Salerno. La squadra degli Ago, dei Principi […]

Continua a leggere

ÇA VA SANS DIRE – Il tedesco più odiato di Francia

Tempo di lettura: 5 minuti In fondo a un problema trovi sempre un Tedesco. Voltaire Le luci dell’alba non hanno svegliato Churchill, quando il telefono squilla. È Parigi in linea: Reynaud pronuncia tre sole parole, sufficienti a destarlo. Meglio, a gelarlo. Siamo stati sconfitti Mentre Amsterdam cede alla Wehrmacht e le divisioni corazzate tedesche sbaragliano il nemico sulla Mosa, il […]

Continua a leggere

ÇA VA SANS DIRE – Cuccurucucù

Tempo di lettura: 3 minuti   Prendi le canzoni che hanno formato il carattere, punteggiato la giovinezza, dipinto i primi amori. Mescolale, modellale, forgiale all’interno d’un brano che esso stesso le contenga a mo’ di matriosca. Descriviti poi attraverso le congiunzioni astrali, riavvolgi i ricordi evocando visioni e colori, incastona le immagini coi richiami esotici. Aggiungi infine una linea di […]

Continua a leggere

SENZA FRENI – Vox Populi

Tempo di lettura: 4 minuti   Una vecchia idea per una nuova competizione. Riservata ai Top Club europei, la SuperLega di fatto sostituirebbe la Champions League. Un Club Privè ad ingresso riservato ai soci, con qualche eccezione da individuare nel gradimento dei Fondatori. Gli introiti parrebbero pesanti: prima o dopo doveva succedere. In epoca Covid, viepiù. La bomba è esplosa […]

Continua a leggere

SENZA FRENI – Il Concetto di Pericle

Tempo di lettura: 3 minuti La lungimiranza -dono dell’anima acuta- è virtù altra rispetto alla sapienza. Aristotele sintetizza il parallelo tra Talete -che individua con sapienza ordinamenti perfetti per una polis ideale- e Pericle, il quale con lungimiranza li adatta alla contingenza culturale, sociale, politica di Atene. Saggi e sapienti, figure diverse. Senza lungimiranza restano solo profezie. Il profeta di Gregorio Magno […]

Continua a leggere

Basta far di conto…

Tempo di lettura: 3 minuti Il Califfo vive Era la Svezia dell’allora numero uno Mats Wilander e di Stefan Edberg. Camporese le perse entrambe. Toccava a Paolino Cané salvare l’Italia: battere il più forte nell’afa di Cagliari era impensabile. In cinque set, con un livello mai più ammirato, l’Eroe stese Wilander in una Bolgia Azzurra. Fu un trionfo: Cané era improvvisamente l’Italiano più […]

Continua a leggere

ÇA VA SANS DIRE – Una legge contro le multiproprietà, ora o mai più

Tempo di lettura: 2 minuti Barese, tifoso della Bari (rigorosamente al femminile), già direttore generale della FIGC. Se gli parlate di multiproprietà nel calcio, Antonello Valentini ha di che argomentare. Non ci sarà bisogno di tradurre dal politichese, vieppiù. Chè la questione scotta e brucia la carne viva: Salerno soggiace ma pure la sua Bari. Inaccettabile la condizione subalterna rispetto […]

Continua a leggere

ÇA VA SANS DIRE – Tutto è perduto fuorché l’onore

Tempo di lettura: 4 minuti   В России даже лучшая команда Красной Пресни умереть не может! In Russia -anche a crepare- squadra migliore della Krasnaja Presnja non puoi trovare! Vladimir Majakovskij Antica Roma, prima di Cristo. La Macedonia è già Provincia Romana quando annettono la Tracia: coacervo di nomadi e pastori, ogni tribù è una rivolta. La malerba della libertà […]

Continua a leggere

SI POTEVANO MANGIARE ANCHE LE FRAGOLE – Il Romanzo del Tabaccaio

Tempo di lettura: 4 minuti   La sigaretta è il piacere perfetto. È deliziosa e lascia insoddisfatti. O. W.   Nei pomeriggi di settembre il vento olandese si fa vispo, e mescola salsedine all’aroma di aringhe affumicate. Di sabato a Deventer sono tutti allo stadio. Con la birra. La scalcagnata curva dell’Adelaarshost saluta il portiere dei GoAheadEagles: l’omone ricambia alzando […]

Continua a leggere

SI POTEVANO MANGIARE ANCHE LE FRAGOLE – Storia dell’Arte: il Periodo Arancione

Tempo di lettura: 3 minuti Io non faccio quasi mai errori perchè mi dà molto fastidio sbagliarmi. Johan C.   Jack ha quarantaquattro anni: vive a Wolverhampton, fa il macellaio e si diletta ad arbitrare gare di calcio. Ha trascorso buona parte dell’estate del 1974 in Germania. Franz è cresciuto a Giesing: la miseria nelle case e per le strade, […]

Continua a leggere

ÇA VA SANS DIRE – La Rana del São Januário

Tempo di lettura: 5 minuti   Il pelo dell’acqua riflette la facciata ingiallita della Chiesa e le colline che la sormontano. Ai lati, le palme assecondano la brezza: la rena bianca svolazza sul lastricato. La spiaggia si allunga a semicerchio e disegna la rada, rumoroso banchetto dei mugnaiacci. L’emporio di coloniali, il vecchio distributore di gasolina ed infine eccola, la […]

Continua a leggere

SPECIALE NATALE – Fuggiamo assieme

Tempo di lettura: 3 minuti Dal lato suo del letto, Elizabeth affonda la guancia nel cuscino. Le labbra disegnano quello che definirei un sorriso stanco e soddisfatto. Giornata pesante in città: avvocato di successo, difende i diritti dei disabili. Senza troppo approfondire, le peripezie della vita l’han portata da quella parte, in vetta. La coscia di sotto stesa, l’altra raccolta […]

Continua a leggere

ÇA VA SANS DIRE – La Regola di Chitarrella

Tempo di lettura: 4 minuti     Chi non tene felice memoria hadda lassa lo scopone pe ghire a jocare a mazze e piveze.   Ignoto ai repertori biografici, finanche d’anonimi e pseudonimi. Sconosciuto alla cronologia settottocentesca delle biblioteche italiane. La storia pone in dubbio la sua stessa esistenza. Il cuore del biscazziere conosce la verità. Nella Napoli del Settecento […]

Continua a leggere

ÇA VA SANS DIRE – La Dea Campionessa

Tempo di lettura: 3 minuti Avvolta nel Peloponneso da cime inaccessibili, giace nascosta l’Arcadia. Seduce gli occhi e disperde tristezza: onestamente? Un postaccio. Millenaria cornice a lune di miele tra pecore e pastori, assurse a topos utopistico ed i Classici tramandarono l’Idillio. Regnó in Arcadia Iaso: il buzzurro prese in sposa Climene, sfortunata figlia di Oceano, destinata dalle Parche all’entroterra. […]

Continua a leggere

Indiscrezione #LBDV – Il calcio italiano non riprende?

Tempo di lettura: 2 minuti Fonti interne al mondo del calcio rivelerebbero la probabile conclusione del valzer legato alla ripresa dei campionati. Il campionato di Serie A 2019-2020 potrebbe davvero non ricominciare. Ecco il possibile scenario. Classifica di Serie A congelata, lo Scudetto non verrebbe assegnato. Le prime quattro – Juve, Lazio, Inter ed Atalanta – andrebbero in Champions, Roma […]

Continua a leggere

ÇA VA SANS DIRE – La Profezia do Doutor

Tempo di lettura: 4 minuti     Quero morrer em um Domingo com o Corinthians Campeão Voglio morire di domenica, con il Corinthians campione! 4 dicembre 2011. Estádio Municipal Paulo Machado de Carvalho, quartiere Pacaembu, San Paolo in Brasile. Undici uomini in bianconero a semicerchio, in mezzo al campo. Alzano al cielo o punho cerrado. Quarantamila Corinthiani li stanno imitando, […]

Continua a leggere

ÇA VA SANS DIRE – Sarà la Nostalgia

Tempo di lettura: 4 minuti   Quel che oggi guardiamo con indifferenza, tra vent’anni avrà un sapore dolcissimo. Tornando a quel momento, la mente vedrà noi stessi per come eravamo: qualsiasi cosa sembrerà più bella di come ci parve allora. Correva l’anno Duemila. Il Millennium Bug ci ha risparmiati, la profezia di Nostradamus è stata interpretata male, siamo tutti sopravvissuti […]

Continua a leggere

ÇA VA SANS DIRE – Sesso, Calcio e Pastorizia

Tempo di lettura: 3 minuti   Pecore accovacciate sul prato: siamo in Galles, preludio al temporale. Difficile trovarne in piedi, da quelle parti… Il Galles confina ad est con l’Inghilterra, sebbene i Gallesi non lo ammetterebbero mai. Piove undici mesi l’anno. Quando non piove, diluvia. Non ne comprenderai la gloria, la bellezza, la follia se non ascoltandone il mormorio dei […]

Continua a leggere

ÇA VA SANS DIRE – Diamoci un taglio

Tempo di lettura: 3 minuti   Inizio settimana, a Napoli fa freschetto. La ‘gnora s’affaccia col pullover. Via Casanova, i binari del tram passano davanti ad un caseggiato basso: un ingresso ad arco dà accesso alla corte. Non è tenuto benissimo, ma l’ambientazione non è male. Amori eterni giurati sui muri ed un’insegna della Kodak, tanto vecchia quanto gialla, sovrasta […]

Continua a leggere
ho visto cose che voi umani

VLAD RUNNER – El Robo del Siglo

Tempo di lettura: 4 minuti Nove Marzo MilleNovecentOttantaDue. Una bandiera argentina viene distrattamente piantata su un isolotto sperduto in mezzo al mare. Le Isole Malvinas, quattro gatti e dieci case in mezzo all’Atlantico: più o meno all’altezza dell’Argentina, francamente nulla di trascendentale. Fino al giorno prima, c’è da giurarci, molti Argentini ne ignorano pure l’esistenza. Politicamente, uno dei mille possedimenti […]

Continua a leggere

ÇA VA SANS DIRE – Stacasaspettattè

Tempo di lettura: 3 minuti   Noi due insieme come doppie ciliegie siam cresciuti, divise in apparenza, però uniti nella separazione: belle bacche nate entrambe su un ramo, in apparenza corpi distinti, però un solo cuore, come i colori su uno stesso stemma. W. S.   Succede. Dev’essere successo per forza. Dev’essere successo questa estate. Quasi Estate del Novantuno, Grandest […]

Continua a leggere

IL PUNTO B – Salernitana, strano caso

Tempo di lettura: 3 minuti   Sabato pomeriggio, 26 ottobre. Gente a mare cuoce caldarroste. Operai in bermuda montano le Luci di Natale. Claudio Lotito, rigorosamente in panciotto, sbraita a telefono sputacchiando nel buffet allestito per l’intervallo. La signora Odjer, nomination agli Oscar nella categoria POV, porta nel marsupio il figlioletto a vedere il papà: di solito falegname, per l’occasione […]

Continua a leggere

ÇA VA SANS DIRE – Il paradosso di San Vito

Tempo di lettura: 3 minuti   Oh straniero che calpesti questo suolo In questo posto c’era una volta un grande comandante di nome Lazar Torre di pietà, che amava tutto ciò che Cristo voleva Egli ha accettato il sacrificio.   Brescia-Vojvodina, insignificante amichevole infrasettimanale. Orzinuovi, case basse e vino buono a poco prezzo. È arrivata una ventina di tifosi serbi: […]

Continua a leggere

ÇA VA SANS DIRE – Milonga de amor

Tempo di lettura: 3 minuti “Non ti vergogni? con la fortuna che hai, chiedermi i cinquecento pesos?…“. Carlos Gardel, suadente voce rioplatense di rara intensità, s’era fatto prestare dei soldi dal Pirincho, all’anagrafe Francisco Canaro. Un Uruguagio come tanti: a fine Ottocento varca il fiume ed ancora bambino si stabilisce a Buenos Aires. Poverissimo, riceve in dono una chitarra da […]

Continua a leggere

IL PUNTO B – Coraggio ragazzi: fateci ridere!

Tempo di lettura: 2 minuti Pagliacci. Cosa credete, ci fossimo dimenticati? Ci eravamo lasciati al Penzo di Venezia: ultimo atto della peggiore barzelletta della storia dei campionati di calcio professionistici. La Serie B si era chiusa col play out prima cancellato, poi congelato, infine disputato dopo oltre un mese dalla fine della stagione regolare. Tacopina a far finta d’indignarsi, Cosmi […]

Continua a leggere

ÇA VA SANS DIRE – Timeo Danaos et Dona Ferentes

Tempo di lettura: 4 minuti   Su una spiaggia di quella che oggi diremmo Turchia, dodici secoli prima che Cristo nascesse, l’Antichità non ci fu mai così contemporanea. Nove anni prima, l’esercito più maestoso della Storia dell’Uomo era sbarcato su quelle coste, asserragliando le mura di una città insignificante per il più nobile dei motivi: le Corna. Quello che pareva […]

Continua a leggere

IL PUNTO B – Date l’esempio, siate felici

Tempo di lettura: 5 minuti   Nel maggio del 1968, un gruppo di musicisti si riunì negli uffici della Apple: uno di loro aveva convocato gli altri solo per dire ai compagni di band: “Sono Gesù Cristo, sono tornato”. La seduta si sciolse in pochi minuti. La band non tornò più sull’argomento. Nell’agosto del 1974, nell’appartamento dell’illustratore Eddie Germano, quello stesso musicista, […]

Continua a leggere

IL PUNTO B – And the winner is…

Tempo di lettura: 2 minuti Ma ve ne siete accorti? E’ finito il campionato. Tempo per i consuntivi ce n’è, ce ne sarà. Mancano novanta minuti: per sognare, per tremare, per bestemmiare un calendario intero. A Salerno solo due delle tre opzioni sono contemplate, chè con sor Claudio i sogni non sono manco più desideri. Più che una caduta libera, […]

Continua a leggere

IL PUNTO B – E chi non salta tifa l’Atalanta

Tempo di lettura: 2 minuti La campanella della quinta ora sembra squillare in allegro andante. L’una e dieci arriva più in fretta e nemmeno la Critica della Ragion Pura riesce a rovinarti l’ultima mezz’ora. Il giubbotto non lo infili nemmeno, ed una volta fuori il sole comincia distrattamente ad intontirti. Ai tempi del liceo, Maggio era lo striscione dell’ultimo chilometro. […]

Continua a leggere

IL PUNTO B – Che guaio

Tempo di lettura: 3 minuti   Alla fine, li hanno scoperti. La Guerra Necesaria non è finita poi da molto. La Repubblica di Cuba è una creatura preziosa, sebbene ancora tenera e fragile. La modernità può attendere. Deve attendere. Luis Estévez y Romero è il primo vicepresidente della storia della Repubblica, ne cura l’irrobustimento e non deroga al culto della […]

Continua a leggere

IL PUNTO B – Il morso della Taranta

Tempo di lettura: 3 minuti Tanto tuonò che piovve. Il Lecce al comando, la Cadetteria si genuflette. Non abbiate dubbi: il primato è meritato. Candidata al ruolo di Reginetta di Bellezza, la creatura di Liverani ha assunto via via consapevolezza della propria virtù, ed è arrivata esattamente dove dovrebbe stare. Scontato il noviziato, qualche inciampo in passerella c’è stato: eravamo agli […]

Continua a leggere

IL PUNTO B – Un pesce di nome Wanda

Tempo di lettura: 3 minuti Il Conte Vlad s’è svegliato da un quarto d’ora scarso. Saranno le undici, nottataccia. Stamattina il frullato di emoglobina non basta: serve un caffè, doppio. È venerdì, bisogna scrivere di Serie B. Sai che palle. Tapparelle rigorosamente abbassate, ché la luce dà fastidio. SkyNews24 diffonde la voce di Salvini, insolitamente interessante: Riapriremo le case chiuse!!! […]

Continua a leggere

IL PUNTO B – Je suis Anastasia Steele

Tempo di lettura: 2 minuti   O tutto bianco, o tutto nero. Che banalità. Ignorare le infinite tonalità di grigio che esistono a questo mondo, che sacrilegio. Catturane la giusta declinazione al momento opportuno, e farai la differenza! Fatevene una ragione, finti e noiosissimi oltranzisti della bicromia a tutti i costi, destinati a morbose occhiate ad ognuna delle Cinquanta Sfumature: […]

Continua a leggere

IL PUNTO B – Mischia e dai carte

Tempo di lettura: 3 minuti Primo pomeriggio di  un giorno qualsiasi, verso la metà di gennaio: fa un freddo che manco i due bicchieri di vino rosso bevuti a tavola scaldano. Un martedì, magari, ma pure un mercoledì, è già quasi scuro. Paesello indefinito di un Appennino a piacere: scarsi mille abitanti, età media sulla sessantina, tre strade ed una […]

Continua a leggere