juventus

Juventus, termina la conferenza stampa di Agnelli, Arrivabene, Nedved e Cherubini

Juventus Rilievo Vetrina
Condividi
Tempo di lettura: 4 minuti

Il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, presenta alla stampa e ai tifosi bianconeri il nuovo organigramma societario. Con lui in conferenza il vicepresidente Pavel Nedved, Maurizio Arrivabene e Federico Cherubini.

Ecco le dichiarazioni.

Inizia a parlare Andrea Agnelli: “L’aumento di capitale serve a coprire gli effetti diretti e indiretti della pandemia che stanno colpendo tutta l’industria. Si stima una necessità di liquidità per 8,5 miliardi per i club di prima divisione. Abbiamo ricevuto una lettere che ci ammetteva alla Champions League. Voglio ribadire la nostra volontà di dialogo per migliorare il calcio europeo e non abbiamo nessuna paura delle minacce. Siamo confidenti delle nostre azioni legali.Le competenze di Arrivabene saranno integrate da quelle di Nedved e Cherubini. Il suo CV parla per lui. Saprà portare un elemento determinante di managerizzazione all’interno dell’area sportiva. Per quanto riguarda Cherubini: è un punto di orgoglio della società. E’ il primo manager ad alto livelo formatosi internamente. Da oggi, come Football Director, avrà la responsabilità di tutte le squadre. Sono sicuro questa sia la miglior squadra per affrontare le prossime sfide sia in campo, che fuori dal campo. L’anno prossimo sarà infatti ancora impattato dalla pandemia.”

Parla Maurizio Arrivabene:Questa è una sfida molto stimolante. A me piacciono le sfide e piace la Juventus, anche da tifoso. E’ una combinazione perfetta per me in questo punto della mia carriera. Se una squadra è vincente diventa bella automaticamente. Se perdi puoi essere bellissimo, ma lo sei molto meno.”

Federico Cherubini su Cristiano Ronaldo: “Non c’è stato nessun segnale. Non si deve necessariamente parlare di un trasferimento, non c’è stato nessun segnale in questo senso né da parte sua né da parte della Juventus. I numeri non sempre dicono tutto, ma nascondono molte verità. Siamo contentissimi di Cristiano, appena avrà terminato il meritato periodo di riposo si unirà alla squadra che si ritroverà il 14 luglio senza i Nazionali“. (Riproduzione TuttoMercatoWeb)

Federico Cherubini sul mercato: “Sarà caratterizzato da tutto, anche rientri dai prestiti e valorizzazione del nostro patrimonio. Veniamo da stagioni di investimenti importanti, il che ci mette nella condizione di iniziare la stagione in modo competitivo. Potremmo anche non fare niente sul mercato, la rosa è competitiva e lo pensa anche l’allenatore. Cogliendo alcune opportunità si può migliorare qualcosa, ma non è detto che questo succederà. Serve rispettare il piano di rafforzamento progressivo negli anni e vogliamo aspettare gli investimenti fatti soprattutto nell’ultimo biennio. Abbiamo ampi margini di crescita già col patrimonio tecnico a nostra disposizione, non sarà un mercato che ci vedrà particolarmente attivi, ma ci faremo trovare pronti in caso di opportunità“. (Riproduzione TuttoMercatoWeb)

Federico Cherubini su Fabio Paratici:Ho avuto la fortuna di arrivare qui nel 2012 proprio grazie al rapporto che avevo con Fabio. Ho lavorato con lui e Marotta, due professionisti che mi hanno dato tanto. Con Fabio anche per una questione anagrafica si è creato un rapporto anche umano. Mi lascia tante cose, tanti momenti, tanti viaggi, tanto tempo passato insieme. Vorrei rubargli un po’ di quella passione, di quel fuoco, con cui ogni giorno affronta il proprio lavoro. Non si è mai fermato, ogni giorno interpreta il suo lavoro al massimo“. (Riproduzione TuttoMercatoWeb)

Parla Pavel Nedved:Disciplina e tanto lavoro sono il DNA della Juve: dobbiamo mantenerlo e saperlo trasmettere per vincere titoli, perchè questa società è fatta per questo.”

Andrea Agnelli sull’aumento di capitale e Cristiano Ronaldo: “Siamo nella fase del completamento della scelta del pool delle banche che ci seguiranno. Quando avremo a bordo quelle che saranno faremo delle valutazioni sui rischi delegati per arrivare a capire come completare l’operazione. Questo è un aspetto che evolve nel tempo, a momento debito verranno fatte le considerazioni. Cristiano è stata una delle prime operazioni che ha convolto più aree della società. Oggi l’investimento presenta risultati positivi nonostante il Covid. Da lì faremo delle valutazioni che devono essere soprattutto tecniche perché non si può agire solo per motivi finanziari. Ma ci sono anche altri giocatori che valutano motivi non solo tecnici: McKennie ad esempio ha attenzione a temi che noi abbiamo sempre dibattuto“. (Riproduzione TuttoMercatoWeb)

Federico Cherubini su Cristiano Ronaldo: “I segnali attuali non vanno nella direzione di un trasferimento di CR7, è centrale al nostro progetto. Non ho la sfera di cristallo per sapere cosa accadrà in futuro, ma l’intenzione è quella di andare avanti insieme.” (Riproduzione TuttoMercatoWeb)

Pavel Nedved:Paulo Dybala è in contatto costante con Cherubini. Si sta preparando per essere uno dei primi a tornare. Appena rientrerà continueremo le conversazioni.”

Federico Cherubini su Massimiliano Allegri:Con Massimiliano Allegri abbiamo già condiviso diverse strategie. C’è grande sintonia e confronto. Ho trovato un allenatore con tanta voglia di tornare in campo.”

(Foto: sito ufficiale FC Juventus)

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch