Empoli, Corsi: “Spadafora sembra che odi il calcio”

Calciomercato
Condividi
Tempo di lettura: < 1 minuto

Anche Fabrizio Corsi si pone contro il ministro dello sport Spadafora. Il patron dell’Empoli, intervistato da Itasportpress.it, ha voluto chiarire le proprie posizioni riguardo la situazione calcistica in Italia, che ancora stenta nella ripresa: “Sono deluso per quello che sta succedendo in Italia e in prima battuta mi riferisco al Governo Conte e al ministro dello Sport Spadafora. Mi sembra che quest’ultimo odi il calcio e non se lo può permettere visto che il calcio finanzia anche tutto lo sport. Bisogna tornare a giocare anche a luglio o agosto e sono in perfetta sintonia con il presidente della Figc Gravina e quello della Lega B Balata”, afferma Corsi, come riportato da TMW:  “In Germania hanno le idee chiare e ripartono applicando i protocolli in caso di contagio. Lo stesso fanno in altri paesi europei con i campionati pronti a ricominciare. Qui fermi tutti, tanto poi i soldi pioveranno dal cielo”.