CHAMPIONS LEAGUE

Champions League, 10 talenti in cerca di consacrazione

Prima Pagina
Condividi
Tempo di lettura: 7 minuti

Questa sera inizierà la Champions League: tra stelle e fenomeni, ci sono giovani talenti pronti a prendersi la scena per la definitiva consacrazione. I prestigiosi palcoscenici europei saranno il teatro ideale per maturare ulteriormente. Stiamo parlando di stelline che, chi più chi meno, già brillano di luce propria ma i riflettori delle magiche notti europee saranno ideali per l’ultimo e fondamentale step: spogliarsi delle vesti di promessa e indossare la toga del fenomeno. Abbiamo individuato dieci giovanissimi calciatori che, per diversi motivi, sono chiamati ad esplodere.

CHARLES DE KETELAERE

DE KETELAERE CLUB BRUGGE

Charles De Ketelaere è uno dei talenti più luminosi del panorama calcistico belga e mondiale. Il classe 2001 è un trequartista dotato di tanta classe e un talento fuori dal comune. Il Club Brugge lo coccola e gli dà modo di crescere, prima che il figliol emigri verso lidi più prestigiosi. Ha iniziato alla grande la stagione in Jupiler Pro League: in sette partite, ha già segnato tre reti e fornito due assist. Da stasera, ricomincerà la sua campagna europea in Champions League. L’anno scorso ha già assaporato le magiche notti europee. Nella fase a gironi, ha giocato tutte e sei le partite, realizzando anche due reti, entrambe contro lo Zenit San Pietroburgo. Tempo fa, presentammo il belga in un nostro focus [Qui l’approfondimento]. Ora è arrivato il momento di prendersi definitivamente la scena e… brillare.

ILAIX MORIBA

ILAIX MORIBA LIPSIA

Guineano, ma naturalizzato spagnolo: l’ultimo grande prodotto della Masia del Barcellona è Ilaix Moriba Kourouma Kourouma. Ha dimostrato tutte le sue qualità prima nelle giovanili blaugrana e poi in prima squadra. Nell’ultima stagione, infatti, Ronald Koeman lo ha aggregato in pianta stabile nel Barcellona. Con Messi e Busquets (due dei suoi idoli) è cresciuto tanto. Il classe 2003 è un centrocampista box-to-box, che abbina qualità e quantità. Abile in fase di interdizione, ma determinante anche in zona offensiva, è sicuramente uno dei talenti pronti a sbocciare. Per farlo, però, ha deciso di lasciare la Catalogna. Da qualche settimana, infatti, veste la maglia del Lipsia. La società della Red Bull lo ha strappato ai blaugrana versando 16 milioni di euro (aveva un contratto in scadenza nel giugno del 2022). Alla corte di Jesse Marsch potrà trovare il locus amœnus per la definitiva consacrazione. Anche lui è stato presentato in un nostro focus [Qui l’approfondimento].

FRANCISCO CONCEIÇÃO

Francisco Conceição è uno degli ultimi talenti sbocciati in Portogallo. Calciatore offensivo dotato di una tecnica notevole e classe da fenomeno, è un esterno offensivo rapido e brevilineo. Gioca nel Porto ed è allenato dal padre, Sergio. Nei Dragöes, il classe 2002 si sta prendendo la scena a piccoli passi. Il padre, infatti, gli sta dando spazio ma non vuole bruciarlo. Anche a livello continentale, Conceição si è già fatto conoscere. Nell’ultimo Europeo Under 21, ha contribuito alla grande cavalcata del suo Portogallo verso la finale, poi persa contro la Germania. Grandi prestazione, ottime prove e due reti, contro Svizzera e Italia, hanno acceso su di lui le luci della ribalta. Ora i prestigiosi riflettori della Champions League potranno concedergli le attenzioni che merita.

DOMINIK SZOBOSZLAI

Dominik Szoboszlai è uno dei talenti a cui manca davvero poco per la definitiva consacrazione. Non è arrivata, per il momento, soltanto a causa di diversi infortuni e problemi fisici che ne hanno rallentato l’esplosione. Sia con la maglia del Salisburgo che con quella della sua nazionale, l’Ungheria, ha messo in mostra un talento fuori dal comune. Da gennaio scorso, però, il classe 2000 si è trasferito al Lipsia. Un problema agli adduttori gli ha impedito di esordire e, di conseguenza, di non poter rispondere alla chiamata della sua nazionale per Euro 2020. Questa stagione, però, è iniziata alla grande: due reti in quattro partite in Bundesliga. Ora è il momento delle notti di Champions League. Dominik Szoboszlai sa come prendersi la scena in queste notti magiche, come fatto lo scorso anno: due reti, contro Lokomotiv Mosca e Atletico Madrid, in sei partite. Anche per lui un focus [Qui l’approfondimento].

RYAN GRAVENBERCH

GRAVENBERCH AJAX

Per Ryan Jiro Gravenberch è arrivato il momento di fare l’ultimo passo, quella della definitiva esplosione. Il centrocampista classe 2002 è un talento cristallino, che si è formato e cresciuto nell’Ajax. In Eredivisie ha trovato terreno fertile per poter far sbocciare e far maturare tutto il suo talento calcistico. Nonostante abbia appena diciannove anni, ormai è un punto fermo negli schemi di Erik ten Hag, come insegna la filosofia del club. Anche nell’Olanda, Ryan Gravenberch si è preso la scena: ha giocato due gare nell’ultimo Europeo, prima della prematura uscita contro la Repubblica Ceca. L’Ajax lo sta forgiando e modellando, presto il classe 2002 sarà pronto per una big. Queste notti di Champions League non potranno che velocizzare questo processo. Anche lui, e non poteva essere altrimenti, ve lo avevamo raccontato in un focus [Qui l’approfondimento sul Pogba Oranje].

EDUARDO CAMAVINGA

Camavinga Rennes

Nonostante sia soltanto un classe 2002, Eduardo Camavinga è sicuramente uno dei giovani più chiacchierati dell’intero panorama calcistico mondiale. Il centrocampista francese ha bruciato letteralmente le tappe. Si è formato nel Rennes e, alla sua prima stagione tra i grandi, ha impressionato tutti, tifosi e addetti ai lavori. Nella scorsa stagione, invece, ha vissuto alti e bassi in Ligue 1, anche dovuti alle grandi aspettative che ormai lo circondavano. Il Real Madrid, però, ha deciso di puntarci lo stesso: nell’ultima finestra di mercato, Eduardo Camavinga si è trasferito a Valdebebas. Un talento di precocità, in tutti i sensi. Prima l’esplosione, poi l’arrivo nel club più iconico del mondo, sabato la prima rete con la camiseta blanca. Tutto fa pensare che sia solo questione di tempo prima della definitiva consacrazione, queste notti di Champions League potranno soltanto aiutarlo [Qui il nostro approfondimento].

SANDRO TONALI

È l’unico italiano della lista, ma sembra essere tutto apparecchiato per la sua esplosione: è il momento di Sandro Tonali. Riscattato dal Milan nella scorsa finestra di mercato, il classe 2000 si è preso scena e spazio nel Milan. Il centrocampista, infatti, ha iniziato la stagione in maniera incredibile: ha trovato la prima rete con la maglia rossonera, con una punizione magistrale contro il Cagliari; poi ha messo a referto tre ottime prove. L’ultima, quella contro la Lazio, lo ha consacrato in Serie A: a San Siro, infatti, ha spadroneggiato a centrocampo, contro avversari di livello con Milinkovic-Savic, Luis Alberto e Lucas Leiva. Stefano Pioli e il popolo rossonero si augurano che questo sia soltanto il preambolo di una stagione da sogno, che potrebbe culminare con la definitiva consacrazione. Ora, però, è arrivato un banco di prova importante: la Champions League. Già domani sera Sandro Tonali si misurerà contro il Liverpool e un Anfield sold out.

NUNO MENDES

nuno mendes

Nuno Mendes è l’ultimo acquisto del Paris Saint-Germain. Esploso precocemente nello Sporting Lisbona, il classe 2002 è passato alla corte di Mauricio Pochettino per 40 milioni di euro. È una scommessa, quella del club francese. Il portoghese è sbarcato a Parigi al termine di campagna europea da favola, con Donnarumma, Wijnaldum, Sergio Ramos, Hakimi e Lionel Messi. A lui, come è inevitabile che sia, verrà chiesto il massimo possibile per centrare l’obiettivo dichiarato della stagione, la Champions League. Nuno Mendes e l’ultima sfida, tanto pesante quanto affascinante: crescere ed esplodere in un dream team come il PSG.

JAMAL MUSIALA

Musiala Bayern

È un classe 2003, ma ha già fatto parlare davvero tanto di sé: Jamal Musiala è l’ultimo talento sbocciato nel Bayern Monaco. Nonostante la giovanissima età, Hans-Dieter Flick non ha esitato a buttarlo nella mischia la scorsa stagione. In trentasei partite, ha segnato sette reti e fornito un assist. Tante ottime prove che hanno acceso le luci della ribalta nei suoi confronti. Quest’anno, con Julian Nagelsmann, Jamal Musiala è chiamato alla definitiva esplosione. L’ex tecnico del Lipsia, infatti, è noto per lavorare e valorizzare i talentosi giovani che ha a disposizione. In questo inizio di stagione, ha già segnato due reti e fornito un assist nelle prime quattro partite di Bundesliga. In Champions League, ha giocato sei partite lo scorso anno, trovando anche una rete contro la Lazio all’Olimpico. Ora potrà esplodere definitivamente.

HARVEY ELLIOTT

LIVERPOOL ELLIOTT

Jurgen Klopp è un tecnico conosciuto anche per le azzardate scommesse, ma spesso vincenti. L’ultima è stata sicuramente Harvey Elliott. Il tecnico tedesco non ha esitato a lanciare titolare il classe 2003. Ala, trequartista e mezzala, il centrocampista inglese era già diventato un punto fisso del Liverpool, giocando tutte le prime quattro partite di Premier League. Sarebbe stato sicuramente uno dei talenti da seguire con maggiore interesse, ma un bruttissimo intervento killer nell’ultima gara contro il Leeds lo terrà lontano dal campo per tutta la stagione. Harvey Elliott, infatti, ha riportato la rottura della caviglia. Quest’anno guarderà dalla tv le gare di Champions League, ma sarà sicuramente una delle stelle che illuminerà le notti magiche future.

Questa sera inizia la Champions League: ecco 10 talenti in cerca di consacrazione.

(Foto: sito ufficiale UEFA)

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch