GRAVENBERCH AJAX

VLAD’S GOT TALENT – Gravenberch, un Pogba Oranje

News Prima Pagina Rubrica
Condividi
Tempo di lettura: 4 minuti

Ryan Jiro Gravenberch è il nuovo tulipano sbocciato in Olanda che si sta prendendo la scena. Il talento dell’Ajax cresce, impressiona e ricorda Paul Pogba per stile, ruolo e caratteristiche. Nonostante sia soltanto un classe 2002, è già un elemento imprescindibile nello scacchiere di ten Hag, in questo momento uno dei migliori tecnici in grado di valorizzare le giovani stelle. Le grandissime prestazioni hanno attirato su di lui le attenzioni di tanti top club europei.

Il costo del cartellino, attualmente, è intorno ai venti/venticinque milioni di euro. La valutazione tuttavia è destinata a lievitare velocemente, grazie soprattutto alle sontuose prove del ragazzo. Lo scorso giugno l’Ajax lo ha blindato con un contratto che scade il 30 giugno 2023, ma difronte alla giusta offerta non si opporrà e lo lascerà partire. Come la tradizione del club impone.

Ryan Jiro Gravenberch è nato ad Amsterdam il 16 maggio 2002. Olandese di origini surinamesi, è un centrocampista centrale di un metro e novanta centimetri. Gioca da mediano in un centrocampo a due, ma potrebbe essere impiegato anche come mezzala e all’occorrenza anche come play basso.

SCHEDA TECNICA

Questa è la scheda profilo del calciatore, tratta dal sito www.transfermarkt.it:

DATI GRAVENBERCH

Ryan Jiro Gravenberch è un centrocampista moderno. Tecnico e dotato di strapotere fisico, ricorda la stella francese del Manchester United. Il classe 2002, infatti, è un calciatore dotato di tecnica eccelsa, abile sia in fase di costruzione che di rifinitura. Il fisico possente, invece, gli permette di essere abile nella difesa e nella riconquista di palla. Le grandi doti fisiche, infine, gli conferiscono una discreta progressione palla al piede. Ha personalità e temperamento fuori dal comune per un ragazzo di diciotto anni. Tutte queste caratteristiche gli sono valse il titolo di “Pogba Oranje”.

Destro naturale, l’olandese di origine surinamese è dotato anche di una discreta visione di gioco. Ama verticalizzare velocemente sugli esterni ed è un giocatore molto offensivo. In questo avvio di carriera, il classe 2002 è stato impiegato principalmente in un centrocampo a due, giocando a sinistra e potendo entrare in campo con il piede forte ed essere al centro delle trame offensive dell’Ajax. Un suo punto di forza è certamente il tiro dalla distanza, marchio di fabbrica dell’olandese. Come già detto, è abile nella rifinitura e in zona offensiva. In questo inizio di stagione, il classe 2002 ha giocato sei partite in Eredivisie con la maglia dei Lancieri. Due, invece, quelle saltate per la positività al coronavirus. Ha lasciato il segno contro SC Heerenveen e VVV-Venlo, fornendo due assist vincenti. In Champions League, invece, ha giocato tre partite su tre, sempre dal primo minuto e mai richiamato in panchina da ten Hag.

CARRIERA

Ryan Gravenberch ha vestito soltanto la maglia dell’Ajax tra i professionisti. Si è formato nelle giovanili del Zeeburgia, prima di passare alla squadra di Amsterdam nel 2018.

Il classe 2002 ha rappresentato i Lancieri d’Olanda prima in Under17 e poi in Under19. In Keuken Kampioen Divisie ha giocato per due stagioni: 44 partite, otto reti e tredici assist complessivi. Ha assaggiato l’Europa con la UEFA Youth League, giocando sette partite e realizzando due reti.

Ha esordito in prima squadra il 23 settembre 2018 contro il PSV Eindhoven, diventando il più giovane calciatore dell’Ajax ad esordire in Eredivisie a 16 anni e 130 giorni. Tre giorni dopo, Gravenberch raggiorna i libri di storia, diventando il più giovane marcatore della storia del club, segnando una rete nella coppa nazionale contro il Te Werve.

Nella stagione 2019/20, il classe 2002 ha giocato nove partite, segnando due reti e fornendo un assist. La prima rete in Eredivisie arriva contro l’ADO Den Haag. Esordisce anche in Europa League, giocando contro il Getafe il ritorno dei sedicesimi di finale. A fine anno, ha alzato il campionato e la coppa nazionale.

Questa stagione, come già accennato, è diventato un elemento imprescindibile nell’Ajax, utilizzato nelle tre uscite di Champions League e per sei volte in Eredivisie.

Scheda Carriera tratta dal sito www.transfermarkt.it:

CARRIERA GRAVENVBERCH

Ryan Gravenberch è un centrocampista totale, a cui piace svariare e cercare la palla per poter offendere. Come si evince dalla mappa che segue, ama giocare sul fronte sinistro, per poter convergere sul destro. Ecco la Heatmap stagionale, fornita da sofascore.it:

GRAVENBERCH SUI TACCUINI DI MEZZA EUROPA

Il classe 2002 è già un uomo mercato per l’Ajax. I Lancieri, fedeli alla propria tradizione, lo hanno lanciato e lo stanno valorizzando, ma lo lasceranno partire vendendolo a peso d’oro. I top club europei hanno già bussato sia alla porta del club che a quella del suo agente, Mino Raiola. Il procuratore italo-olandese si sfrega già le mani per la ricca commissione che gli spetta.

Intanto, uno dei club maggiormente interessati all’olandese è la Juventus. I bianconeri vorrebbero ripetere l’operazione de Ligt, ma la concorrenza è tanta ed agguerrita. Anche il Barcellona e il Manchester United seguono Gravenberch ed hanno ottimi rapporti con l’Ajax, viste le operazioni de Jong e van de Beek.

Chi vuole il Pogba Oranje dovrà fare in fretta e sborsare tanti milioni. L’Ajax aspetta, intanto guarda l’ennesima sua stella ergersi in cielo ed illuminare.

(Foto: profilo Instagram ufficiale Ryan Gravenberch)

 

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitter