DIETRO LE QUINTE – Il lupetto

Condividi

Appuntamento del giorno con la rubrica targata LBDV dal titolo “DIETRO LE QUINTE”. Una rubrica dedicata a chi, oltre al calcio giocato, ama curiosità aneddoti legati al mondo del pallone.

Nella giornata di ieri è arrivata la notizia della scomparsa di Piero Gratton, designer che ha creato numerosi loghi sportivi, e molti di questi hanno fatto lo storia.

La sua creazione principe è senza dubbio il Lupetto della Roma, storico simbolo della squadra giallorosso che molti tifosi rivorrebbero di nuovo sulle maglie della propria squadra del cuore.

Proprio il club giallorosso lo ha omaggiato attraverso un post apparso sul proprio profilo Twitter ufficiale.

Ma non è l’unico simbolo ideato da Gratton nel corso della sua carriera: porta la sua firma l’Aquila stilizzata della Lazio, rappresentata sulla maglia biancoceleste dal 1979 al 1982. Così come il galletto più famoso del mondo del calcio, simbolo ormai da decenni del Bari Calcio.

E poi ancora il logo di Euro ‘80, l’Aquila Rosanera del Palermo – ritornata sulle maglie della squadra siciliana dopo la rifondazione – e il marchio della UEFA nel 1983.

Tanti i meriti da attribuire ad un maestro del settore che con i suoi disegni ha incarnato tutta la passione dei tifosi verso lo sport. È il caso di dire che il calcio dopo la scomparsa di Piero è diventato ancora più nostalgico, in un periodo caratterizzato proprio dalla mancanza del nostro caro amato pallone.