FISCHIO D’INIZIO MILAN – Calciomercato in pausa: arriva l’Udinese

Focus On Milan Prima Pagina SERIE A
Condividi
Tempo di lettura: < 1 minuto

Sembrerebbe un gennaio frenetico per il calciomercato rossonero, con la dirigenza che pare aver intavolato diverse trattative, al fine di riprendere una stagione, fino a questo momento, non esaltante. I nomi più inflazionati sono quelli di Dani Olmo, Under, Emre Can (in rotta con la Juventus), Duncan, Vecino e diversi altri che, nei giorni, compaiono o si sovrappongono.

Qualsiasi acquisto deve necessariamente essere controbilanciato da cessioni, per far fronte alle politiche restrittive del fair play finanziario.

È proprio sulle capacità di vendita che vengono messe in luce tutte le lacune del management milanista. Nel calcio moderno, infatti, una buona società non deve essere in grado solo di acquistare ma deve necessariamente anche saper vendere, valorizzando i propri elementi.

Analizzando questa finestra di calciomercato, finora, il Milan ha effettuato quattro cessioni.

Rodriguez, che è stato acquistato per la cifra di diciotto milioni di euro e venduto per circa sei.

Borini, che è stato praticamente regalato al Verona, essendo stato valutato per il costo del suo ingaggio.

Reina, invece, ceduto in prestito.

Ma il culmine è stato raggiunto con Caldara, un giocatore pagato profumatamente e che, purtroppo, a causa di due infortuni ha dovuto attendere per circa due anni il ritorno in campo. Ora che il giocatore sarebbe stato pronto per un “esordio”, è stato dato in prestito con diritto di riscatto, mossa che ha determinato un’altra importante minusvalenza.

Oggi, però, stop al mercato: ritorna il calcio giocato.

Il Milan, fortemente rimaneggiato a causa di infortuni, affronterà un Udinese in buono stato di forma. Le possibili assenze di Donnarumma insieme a Musacchio sono sicuramente le notizie che tengono più in apprensione, soprattutto nel momento in cui si stavano creando degli ottimi equilibri difensivi.

Sperando di continuare il cammino appena intrapreso, sempre e solo Forza Milan.

Print Friendly, PDF & Email