Monza

Monza, Cragno vuole giocare altrimenti sarà addio

Calciomercato Htest Monza Vetrina
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

Fare il secondo portiere al Monza non era proprio quello che si aspettava Alessio Cragno.

L’estremo difensore approdato in Lombardia quest’estate era considerato tra i più forti nel suo ruolo dell’intero campionato, ma con mister Stroppa prima e Palladino poi non è mai riuscito a scalzare Di Gregorio, che sta giocando un’ottima stagione, la prima in Serie A.

Stare in panchina sta facendo male al portiere, che è finito anche fuori dal giro della Nazionale italiana. A gennaio Cragno chiederà al club brianzolo di giocare con maggior costanza altrimenti sarà addio. Tuttavia trovare una sistemazione non è del tutto semplice, secondo TuttoMercatoWeb.com gli incastri possibili sono pochi: lo Spezia, nonostante il grave infortunio di Dragowski ha deciso di non prendere un altro portiere e dare fiducia a Zoet. La soluzione più plausibile sarebbe la Fiorentina, in uno scambio di prestiti con Gollini (che eventualmente dovrebbe ritornare prima a Bergamo). Un’altra opzione è la Lazio, soprattutto se Luis Maximiano dovesse salutare già a gennaio per giocarsi la sua occasione allo Sporting Lisbona.

Rimane una situazione complicata quella che sta vivendo il portiere italiano, anche burocraticamente, perchè Cragno è in prestito con obbligo di riscatto condizionato alla salvezza.

(Foto: LBDV)

Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitchTwitch

Print Friendly, PDF & Email