Napoli

Napoli, Edo De Laurentiis: “Mertens per me accetterà, per Koulibaly cifra importante”

Calciomercato Napoli Prima Pagina
Condividi
Tempo di lettura: 3 minuti

Il vice Presidente del Napoli Edoardo De Laurentiis è intervenuto ai microfoni della stampa nel ritiro azzurro di Dimaro.  Molti gli argomenti toccati con un riferimento importante al calciomercato, le situazioni di Mertens e Koulibaly e il rapporto con i tifosi. Ecco le sue parole:

Koulibaly? Arriva nei prossimi giorni, è stato impegnato con la nazionale. Gli abbiamo offerto sei milioni per cinque anni, meglio di questo non so dire soprattutto in un clima post-pandemia. Non posso entrare nella testa di ogni singolo giocatore. Koulibaly è un uomo vero, ha dimostrato di essere una persona perbene negli anni. Per noi confermarlo come giocatore e dirigente è la cosa più importante al mondo. Volevamo farlo anche con Albiol, ma purtroppo ha preso una decisione familiare ed è tornato in Spagna”.

Mertens accetterà

Mertens? Offerta una cifra importante, due milioni e mezzo di euro netti. Per me accetterà, penso che accetterà. Napoli è una città che gli ha dato molto e gli potrà dare parecchio. Bisogna essere positivi nella vita, che la positività attiri la positività”

Il rapporto con i tifosi

Migliorare l’aspetto comunicativo? Ci possiamo lavorare, non si finisce mai di imparare. Nella vita non si finisce mai. Cercheremo di fare passi da gigante per essere sempre più comunicativi e competitivi, anche grazie alle critiche costruttive.

Allenamenti aperti? Potrebbe essere una novità per il futuro, vogliamo stare vicino ai tifosi che sono la cosa più importante per me. Già ne sono arrivati tanti in questi giorni, oggi e domani arriveranno altri giocatori: Rrahmani, Lobotka, Zielinski, Di Lorenzo”

Hamsik e i vivai

“I vivai non esistono più, dove sono finiti i Baggio e i Del Piero. Chi investe? Ormai prendono tutti gli stranieri. Il sistema calcio dovrebbe creare una struttura all’avanguardia per portare alla luce i nuovi talenti. Andrebbe dato spazio agli italiani, anche in ottica nazionale.

Papà è sempre stato un visionario, dopo anni le persone si accorgono di certe cose, tipo la panchina lunga, e dicono ‘uh ma De Laurentiis l’aveva detto’. Quanti anni, però? I fatti parlano.

Un ritorno di Hamsik in dirigenza? Abbiamo le porte aperte per chi ha fatto il bene del Napoli”

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch

Print Friendly, PDF & Email