Serie A, c’è l’intesa tra i club: no a calciatori da Russia e Ucraina

Calciomercato Vetrina
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

Attraverso un “gentlemen agreement“, i 20 club di Serie A hanno deciso di comune accordo di non tesserare calciatori provenienti da Russia e Ucraina. In seguito alle disposizioni della FIFA con l’inizio dell’invasione russa in Ucraina, era nata la possibilità di tesserare giocatori e allenatori provenienti dall’UAF e dalla FUR che si erano visti sospesi i propri contratti. Tuttavia, secondo quanto riferito da Calcio e Finanza, le società di Serie A, hanno deciso, in una riunione svoltasi negli scorsi giorni, di non alterare l’integrità del campionato in corso a mercato chiuso. Anche la Premier League viaggia verso questa decisione; diverso l’orientamento della Liga spagnola ove probabilmente le squadre potranno tesserare i calciatori in uscita dalle squadre russe ed ucraine.

(Foto: sito Serie A)

Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch

Print Friendly, PDF & Email