TUTTI IN REPARTO – Tragedia greca

Focus On Napoli Tutti in reparto
Condividi
Tempo di lettura: < 1 minuto

Piove sul bagnato in casa Napoli.

Alla defezione di Kalidou Koulibaly, risultato positivo al tampone, si aggiunge quella di Kostas Manolas.

Il difensore greco, a causa di un duro contrasto, è stato costretto ad abbandonare il campo prima del tempo durante la partita contro il Genoa.

Le immagini in diretta ci avevano fatto intuire un problema alla caviglia.

Effettuati gli esami strumentali, è arrivata la diagnosi: distorsione di secondo grado della caviglia destra con interessamento del legamento peroneo-astragalico anteriore.

Questo legamento è il principale responsabile della stabilità della caviglia; una sua lesione è quindi da valutare con grande attenzione e da trattare nel modo più appropriato.

Ricordiamo inoltre che una lesione di secondo grado prevede una rottura, seppur parziale, dei legamenti, con conseguente stravaso di sangue ed infiammazione.

Il primo momento riabilitativo si avvale del cosiddetto protocollo PRICE: Protection, Rest, Ice, Compression, Elevation.

Bendaggi, arto a riposo e ghiaccio.

Una volta tenuta sotto controllo l’infiammazione e fatta riassorbire l’emorragia, si passerà ad esercizi specifici per sollecitare la corretta cicatrizzazione delle fibre e restituire all’atleta la giusta percezione di stabilità.

Per un corretto recupero, le tempistiche sono chiare: crediamo sia improbabile rivedere il difensore greco in campo prima di metà marzo.