TOP 11 SERIE A – l migliori 11 del quinto turno di Serie A

Benevento Cagliari Fiorentina Milan Napoli News Rubrica Sampdoria Sassuolo
Condividi
Tempo di lettura: 3 minuti

Il quinto turno di Serie A è terminato. Tanti gol segnati ed un solo clean-sheet, quello di Handanovic in Genoa – Inter 0-2. Tante riconferme in Top XI e qualche new entry.

Ecco i migliori 11 del quinto turno:

PORTA

Lorenzo MONTIPÒ – Il portiere delle streghe si supera più volte durante il difficilissimo match contro il Napoli. Parate di livello in entrambi i tempi: miracoloso sul destro a giro di Insigne. Non può nulla sul primo gol, poteva fare decisamente meglio sul secondo.

DIFESA

Cristiano BIRAGHI – Sta diventando un grande esterno a cinque. È l’anno della conferma e lo sta dimostrando. S’intende a meraviglia con Castrovilli e domina nella sua zona di campo. Due assist ed ennesima ottima prova.

Matteo LOVATO – Questo ragazzo sarà un fenomeno, in parte già lo è. Domina in difesa a Torino contro la Juventus limitando costantemente i danni. Tiene bene in ogni contrasto e legge alla perfezione le varie situazione di gioco.

Gabriele ZAPPA – Altra grande prova per l’esterno nativo di Monza. Serve un grande Assist per il 3-2 di Sottil e se non fosse per Joao Pedro, avrebbe con ogni probabilità segnato il gol del 4-2.

CENTROCAMPO

Gaetano CASTROVILLI – Assoluto MVP di giornata. Doppietta di pregevolissima fattura e assist al bacio per Milenkovic. La numero 10 sulle spalle lo sta rendendo un vero leader tecnico. Il futuro e buona parte del presente sono suoi.

Filip DJURICIC – Ha un solo difetto: la discontinuità. Trequartista come non se ne vedono da tempo, dominatore di ogni sortita offensiva del Sassuolo.

Jakub JANKTO – Gol, assist e 1-3 a Bergamo contro l’Atalanta. Amalgamato alla perfezione nell’ordine tattico di mister Ranieri. Prestazione da grande calciatore.

Riccardo SOTTIL – Vuole prendersi quel posto da titolare e si vede. Grande gara sotto ogni punto di vista a prescindere dal gol. Il Cagliari può fidarsi di lui, Riccardo c’è!

ATTACCO

Lorenzo INSIGNE – Prende per mano il suo Napoli come un vero capitano e leader tecnico portandolo alla vittoria. In una sfida speciale per lui, fa capire a tutti chi è Lorenzo Insigne, semmai ce ne sia bisogno.

Andrea BELOTTI – Il Torino non vince, ma Belotti emoziona, sempre! Il Gallo canta e fa cantare, gol e assist. Altra prestazione da trascinatore. Per l’ennesima partita prende il suo toro sulle spalle tentando ad ogni modo di portarlo alla vittoria, quest’ultima – però – non arrivata.

Zlatan IBRAHIMOVIC – Re, Dio, Unico, Supremo. Nulla da aggiungere, bastano un nome ed un cognome: Zlatan IBRAHIMOVIC.

TopVlad (3-4-3): Montipò; Biraghi, Lovato, Zappa; CASTROVILLI, Jankto, Djuricic, Sottil; Insigne; Ibrahimovic, Belotti.

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitter