il punto sulla b

IL PUNTO SULLA B – Impresa Perugia, torna a vincere il Venezia

Focus On Htest Serie B Vetrina
Condividi
Tempo di lettura: 5 minuti

La quattordicesima giornata di Serie B vede le principali squadre della classifica, ad eccezione del Brescia, frenare, con non poche sorprese. Sul fondo invece ritrova la vittoria il Venezia, mentre il Perugia riesce nell’impresa contro il Genoa.

PARMA-MODENA 1-2

A sorpresa ad aggiudicarsi il derby emiliano è il Modena, che espugna  il Tardini 2-1. Nella prima gara dopo la sosta a sbloccarla è Falcinelli al 18′ con l’incornata dello 0-1. Il raddoppio degli ospiti arriva da li a poco, con Bonfanti che al 26′ insacca lo 0-2. Al 71′ dal dischetto el Mudo Vazquez accorcia le distante, portando i suoi sull’1-2, ma non basta. Trionfo importante per la squadra di Tesser, che allontana la zona rossa della classifica. Stop indolore per i ducali, complici anche i risultati delle altre concorrenti ai playoff.

PISA-TERNANA 3-1

Nell’altra gara del sabato il Pisa annienta 3-1 la Ternana, condannando anche il tecnico delle fere Lucarelli. Al 19′ Tramoni, approfittando della grande giocata di Morutan, mette dentro l’1-o. Beruatto al 32′ trova la rete del raddoppio con un potente tiro da fuori area, mentre Barba al 40′ cala il tris. Il gol della bandiera per gli ospiti lo mette Partipilo, che al 45′ segna il 3-1. Vittoria importante per i toscani, che raggiungo la metà della classifica. Sconfitta mal digerita invece dalla dirigenza degli umbri, la quale a fine gara decide di esonerare Lucarelli nonostante l’ottimo avvio di stagione.

REGGINA-BENEVENTO 2-2

L’anticipo della domenica vede la Reggina frenare in casa contro il Benevento. Al Granillo padroni di casa avanti con Hernani, che dal dischetto trova al 21′ il suo terzo gol consecutivo. Il raddoppio per i calabresi arriva al 36′, con Canotto che infila il 2-0. Nella ripresa i ragazzi di Cannavaro riaprono la sfida con Improta, il quale al 59′ porta i suoi sul 2-1, mentre Acampora all’82’ insacca il gol del pareggio per la formazione campana. Ottimo punto in una gara non facile per Le Streghe, mentre altro stop per la squadra di Inzaghi, che alla prossima sarà chiamata ad una trasferta non semplice a Brescia.

CITTADELLA-COSENZA 1-1

Al Tombolato non si fanno male Cittadella e Cosenza, con la sfida salvezza che finisce in parità. Ad aprire la gara è Antonucci, che al 25′ trova il gol dell’1-0. Il pari lo mette in extremis Brignola, il quale all’81’ permette agli uomini di Viali di portare a casa almeno un punto. Match che comunque non sposta troppo gli equilibri, con le due formazioni ancora in lotta sul fondo della classifica.

PERUGIA-GENOA 1-0

Il risultato più clamoroso del weekend è quello del Curi, dove il Perugia vince per 1-0 sul Genoa. A decidere il testa-coda è la grande giocata di Olivieri, che al 74′ salta con un sterzata Dragusin ed infila il pallone alle spalle di Semper. Vittoria che non sposta troppo la classifica per gli uomini di Castori, i quali restano comunque ultimi. Sconfitta invece decisiva per Blessin, che con ogni probabilità sarà esonerato nelle prossime ore dalla dirigenza rossoblù.

FROSINONE-CAGLIARI 2-2

Si ferma a cinque il filotto di vittorie consecutive del Frosinone, che frena in casa contro il Cagliari subendo anche per la prima volta gol tra le mura domestiche. Allo Stirpe ad aprire la gara è Luvumbo, il quale al 14′ mette la rete dello 0-1. Al 32′ Rohden infila il pari dei ciociari, mentre al 67′ Roberto Insigne, con il marchio di fabbrica di famiglia, segna il gol del vantaggio per la squadra di Grosso. Al 97′, dal dischetto, Lapadula riprende i gialloblù con il gol del 2-2, con i ragazzi di Liverani che rischiano anche di vincerla, ma il var nega i tre punti ai sardi in extremis.

BRESCIA-SPAL 2-0

Ritrova la vittoria il Brescia, che dopo 7 gare a secco batte la Spal e rivede la promozione diretta. Rondinelle avanti al 14′ con Ayé, il quale trova il suo quinto gol stagionale e porta i suoi sull’1-0. Al 41′ Mangraviti, complice “l’assist” di Murgia, trova il raddoppio di testa, che garantisce alla Leonessa il trionfo e i tre punti. La squadra lombarda, complice lo stop delle altre, si ritrova ora a -3 dalla Reggina seconda e proprio con i calabresi sarà la prossima gara degli uomini di Clotet. Sconfitta che inguaia invece la squadra di De Rossi, adesso a solo a pochi punti dalla zona rossa della classifica.

COMO-BARI 1-1

Finisce in parità la sfida del Sinigaglia tra Como e Bari. Squadra comasca che trova il vantaggio con Cerri dal dischetto al 47′, dopo che lo stesso attaccante ex Cagliari aveva sbagliato dagli 11 metri al 24′. La riprendono i pugliesi poi al 90′, con Ruben Botta che su rigore pareggia i conti, garantendo ai suoi almeno un punto. Impresa sfiorata dalla squadra comasca, la quale resta ancorata alla zona retrocessione.

SUDTIROL-ASCOLI 2-2

Non perde dal 28 agosto il Sudtirol di Bisoli, che con il tecnico in  panchina sembra essere incapace di fare zero punti. Al Druso finisce infatti 2-2 tra i bolzanini e l’Ascoli, con gli ospiti che passano subito in vantaggio dopo un minuto con Ciciretti, il quale mette dentro la sua prima rete stagionale. Dal dischetto Casiraghi trova il pari al 57′, mentre Caligara riporta avanti i suoi al 65′. A salvare i padroni di casa è Rover, il quale all’84’ mette dentro il gol del 2-2, con la formazione neopromossa che porta a casa un punto e resta in zona playoff.

PALERMO-VENEZIA 0-1

Torna a vincere dopo sei gare il Venezia, che espugna per 1-0 il Barbera. A portare avanti gli uomini di Vanoli è Pohjanpalo, il quale al 66′ mette la rete del vantaggio per la formazione lagunare. Al 70′ Brunori può pareggiare la sfida dal dischetto, ma prima si fa ipnotizzare da Joronen, e poi schiaccia troppo la palla lasciata li dal portiere finlandese, sbagliando praticamente un gol a porta vuota. Sul finale i rosanero trovano il pari, ma ancora una volta l’esultanza della squadra di Corini si strozza in gola, con il var che annulla la rete dei padroni di casa. Trionfo importante per i veneti, che ritrovano non solo i tre punti ma anche fiducia in se stessi, aggiudicandosi uno scontro diretto importantissimo.

LA CLASSIFICA

Frosinone 31
Reggina 26

Genoa 23
Brescia 23
Ternana 22
Bari 22
Parma 22
SudTirol 21

Ascoli 20
Pisa 18
Cagliari 18
Modena 17
Cittadella 16
SPAL 15
Benevento 15
Palermo 15
Cosenza 15 

Como 14
Venezia 12
Perugia 11

Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitchTwitch

Print Friendly, PDF & Email