Haaland Manchester City

Manchester è Blue: il City stende lo United

Htest Prima Pagina
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

Manchester è Blue: il City stende lo United nel derby con un tennistico 6-3. Le triplette di Erling Braut Haaland e Phil Foden fanno sorridere Pep Guardiola. La doppietta di Martial e la rete di Antony, invece, alleviano la (pesante) sconfitta dei Red Devils. Primo derby di Manchester umiliante per Ten Hag che sceglie di lasciare Cristiano Ronaldo in panchina per tutta la gara.

Manchester City-United, 6-3

Set. Partita. Incontro. Supremazia cittadina. I ‘cugini rumorosi’ del Manchester City strapazzano il Manchester United e confermano lo strapotere dei Citizens. All’Etihad Stadium la squadra di Pep Guardiola si conferma un’autentica giostra perfetta: talento, classe e reti, tante. Una macchina perfetta messa su dall’allenatore spagnolo, che ha trovato in Erling Braut Haaland il finalizzatole perfetto. Tripletta per l’ex Borussia Dortmund, che serve anche due assist a Phil Foden, Hat-Trick anche per il classe 2000 inglese. I Citizens salgono così a 20 punti, a meno uno dall’Arsenal capolista (che ha battuto il Tottenham di Conte nel North London Derby).

HaaLand

Erling Braut Haaland. Manchester è il suo terreno di caccia. Nel derby di Manchester, la vittoria del City sullo United parla norvegese. E non potrebbe essere altrimenti. Tripletta e due assist per l’ex Borussia Dortmund, che annienta gli avversari tanti odiati. Nel segno del padre, Alfie. Un Haaland in tribuna ad esultare e applaudire, un altro in campo a dominare gli avversari. Vendetta perfetta. Terza tripletta in Premier League per il norvegese, diciassette reti in undici partite. Manchester è Blue nel segno di HaaLand.

(Foto: Depositphotos)

 Follow!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch

Print Friendly, PDF & Email