Rui Patricio Roma

ZONA CESARINI – Rui Patricio, Portiere Zen

Focus On Roma Zona Cesarini
Condividi
Tempo di lettura: 3 minuti

Numero 1 (in tutti i sensi)

Rui Pedro dos Santos Patricio, per brevità Rui Patricio, diventa ufficialmente il primo acquisto dell’era Mourinho a Roma.

Oltre l’ipocoristico tipico portoghese Rui (contrazione medioevale di Rodrigo) che rimanda a ricordi calcistici sublimi (Rui Costa), tristi (Rui Barros che elimina la Roma) o sconcertanti (Mario Rui in tutte le sue forme) andiamo a conoscere il nuovo portiere giallorosso.

Nasce il 15 febbraio 1988 a Marrazes nel comune di Lieira, piccola cittadina commerciale e industriale della penisola lusitana.

Comincia da attaccante finchè, usato casualmente tra i pali, viene notato dallo Sporting Lisbona e portato alle giovanili. Proprio lì costruirà la sua carriera, rimanendo per diciassette anni coi Leoes, fino al 2018, anno del passaggio al Wolverhampton.

Nella lunga militanza allo Sporting, pur non vincendo mai il titolo, porta a casa diverse Coppe e Supercoppe nazionali e diviene un idolo locale.

Monumento

Titolare della sua nazionale, conquista l’Europeo 2016,  contribuendo alla vittoria in finale contro i padroni di casa francesi. In quest’occasione la mitica parata su Griezman, “freezata” in una statua commemorativa nella sua Lieira.

Rui Patricio monumento
(Foto: wikipedia)

Agile e scattante tra i pali, è considerato un vero e proprio pararigori, bravo anche con i piedi.

Giocatore voluto da Mourinho anche in virtù della sua personalità. Carattere poliedrico e sfaccettato, si narra che lasciò alla sua ex moglie una busta di proiettili, per un presunto tradimento.

Zen & “Zin Zin”

Da lì, la ricerca di se stesso attraverso l’Atma Kriya Yoga, disciplina – cito più o meno testualmente – “atta a tranquillizzare la mente, ma il cui scopo spirituale è quello di risvegliare l’anima alla sua relazione con Dio, manifestando le qualità divine: pace, autocontrollo, forza, saggezza, umiltà, compassione, vitalità” … e compagnia cantante.

Per la cronaca, agli Europei 2016 si portò il maestro spirituale in ritiro.

Si è risposato con Vera Ribeiro, famosa psicologa e sessuologa, di cui amo i consigli al CT portoghese nei Mondiali russi del 2018: in sintesi, l’astenersi dal sesso non farebbe bene ai calciatori, perchè controlla i livelli dell’ansia. In assenza va bene anche la masturbazione. Grazie Vera.

Un bell’aneddoto che lo riguarda risale al suo passaggio al Wolverhampton, quando rifiutò il numero 1 sulla maglia per rispetto al suo predecessore, Ikeme, che dovette lasciare il calcio per combattere la leucemia.

Appassionato di golf, come il nostro presidente Dan Friedkin.

A Roma arriva un personaggio particolare, un buon portiere, affidabile, nonostante l’età. La Roma chiude l’acquisto a una cifra più alta di quegli otto milioni inizialmente offerti: costerà 11,5 milioni, ma la formula prevederebbe il pagamento intero per il prossimo anno quando, si spera, Pau Lopez avrà maturato le clausole per essere riscattato dal Marsiglia.

Bem-Vindo Rui Patricio

(Foto: Twitter Roma)

Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch