FISCHIO D’INIZIO BOLOGNA – Si ricomincia dal Sassuolo

Bologna News
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

Dalla partita beffa con il Benevento, dove il Bologna ha costruito, dominato, prodotto occasioni e perso, alla sfida con il Sassuolo che sarà affrontata con molte defezioni in casa rossoblu.

Purtroppo a Medel e Pioli, in infermeria, si è aggiunto Skovolsen che in nazionale ha subito un trauma ad una vertebra lombosacrale e sarà fuori per sei settimane. Peccato perchè la giovane punta danese aveva iniziato la stagione col giusto piglio.

Anche Denswill e Barrow non sono al meglio ma saranno del match. Il Bologna è una squadra giovane e per certi aspetti deve imparare a far fronte a questi scenari di emergenza.

Gli infortuni e il rischio di contagio continuo all’interno di ogni gruppo squadra sono variabili che possono destabilizzare i calciatori sopratutto se questi non hanno l’esperienza necessaria per superare questi ostacoli.

Dicevamo della rosa rossoblu tra le più giovani del campionato. Vero, ma i ragazzi di Mihajlovic sono chiamati a crescere in fretta e a dimostrare di essere resilienti. L’occasione con il Sassuolo  è perfetta per riprendersi un pò di autostima e dimostrare a se stessi di essere un grande gruppo, a prescindere da chi manca.

Il Sassuolo non è assolutamente un avversario semplice per come gioca, per come attacca e per la duttilità dei suoi uomini. In attacco, Caputo e Berardi fanno paura, soprattutto per una squadra come il Bologna che prende goal da mesi in tutte le partite.

Mihajlovic chiederà ai suoi uomini di talento come Sansone ed Orsolini di tornare ai livelli dello scorso anno quando, ogni volta che avevano il pallone tra i piedi, davano sempre la sensazione di essere pericolosi vicino alla porta avversaria.

La chiave della partita sarà il rendimento di questi elementi. Mihajlovic sa di avere delle garanzie in questo senso. Queste si chiamano Schouten, ormai diventato il perno della squadra, De Silvestri, che con la sua esperienza e duttilità non va mai sotto un certo livello, e Tomyasu, che nonostante la giovane età ha le prestazioni del grande giocatore.

Al netto di queste garanzie, che il mister ha in conto, e sommando il miglior Orsolini al Sansone in grande giornata, il Bologna può vincere e, così, convincere.

Al contrario, sarà una sofferenza e vorrebbe dire un problema di fondo che la squadra, cosi come è allestita, farebbe fatica a superare nel tempo.

La partita è importante per avere un’idea precisa del dna della compagine rossoblu. Il mercato non ha aiutato Mihajolvic. Occorre sperare che gli esuberi dichiarati tali all’inizio possano dare alla causa del Bologna tanto, da meritare poi una conferma.

Bologna Sassuolo potrebbe voler dire molto per il futuro del Bologna.

Print Friendly, PDF & Email