Qatar2022, Ecuador a rischio: la Fifa apre un procedimento

News Prima Pagina
Condividi
Tempo di lettura: 3 minuti

L’Ecuador rischia grosso in vista di Qatar2022. La Fifa ha deciso, dopo la denuncia della federcalcio del Cile, di aprire un procedimento proprio contro la federazione ecuadoriana per l’utilizzo di Byron Castillo, ventitreenne difensore della Tri.

I fatti

Nei giorni scorsi il Cile ha presentato un ricorso alla FIFA poiché sono convinti che Castillo sia nato non nel 1998 in Ecuador, bensì tre anni prima in Colombia. I suoi documenti sarebbero stati falsificati per consentirgli di giocare per la la nazionale dell’Ecuador. Le prove prodotte devono aver convinto il massimo organo calcistico mondiale ad aprire un procedimento e il comunicato apparso sul sito della FIFA lo conferma.

Il comunicato

“Come recentemente confermato dalla FIFA, la Federcalcio cilena ha sporto denuncia alla Commissione Disciplinare della FIFA avanzando una serie di accuse riguardanti la possibile falsificazione degli atti di concessione della nazionalità ecuadoriana al giocatore Byron David Castillo Segura, nonché la possibile ineleggibilità del suddetto giocatore a partecipare a otto partite di qualificazione della Nazionale per i Mondiali in Qatar. Alla luce di quanto sopra, la FIFA ha deciso di avviare un procedimento disciplinare in relazione alla potenziale ineleggibilità di Byron David Castillo Segura nelle suddette partite. In questo contesto, la FEF e la Federcalcio peruviana( probabilmente coinvolta nella questione n.d.r.), sono state invitate a presentare le loro posizioni alla commissione disciplinare della FIFA”.

Speranza Roja

La speranza del Cile, giunto settimo nelle qualificazioni, è quella di togliere all’Ecuador i punti conquistati con Castillo in campo. Significherebbe ridisegnare completamente la classifica con la Roja che si vedrebbe assegnare i 5 punti in più delle sfide perse e pareggiate contro l’Ecuador. Conti alla mano, le squadre arrivate quinta e sesta nella graduatoria finale non guadagnerebbero nessun punto poiché il difensore del Barcelona di Guayaquil non ha affrontato né il Perú né la Colombia e quindi la classifica aggiornata porterebbe proprio il Cile al quarto posto e quindi qualificato per il mondiale.

(Foto profilo IG Castillo)

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch

Print Friendly, PDF & Email