Dionisi

Sassuolo, Dionisi si arrabbia durante l’intervista: “La chiudo qui”

Cagliari News Sassuolo
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

Un Dionisi deluso quello che si presenta ai microfoni di Sky nel dopo partita di Sassuolo-Cagliari :

“C’è rammarico, perché abbiamo concesso i gol subito dopo i nostri. Abbiamo fatto la partita, calciando venti volte in porta, abbiamo finalizzato meno. Peccato, queste partite non dovrebbero finire 2-2, dobbiamo vincerle con queste prestazioni. Ora dobbiamo lavorare, sbagliamo troppe scelte e i giocatori bravi te la fanno pagare”.

Non mi pesano i confronti con De Zerbi, non è un problema, anzi è un motivo di stimolo per essere sempre in discussione. Ad oggi la classifica non è negativa, ma è meno positiva di quel che si vede in campo”.

Reti azzurre per Scamacca e Berardi:

Lavoro per il Sassuolo, che a sua volta lavora per la Nazionale. Dobbiamo fare più gol, serve qualcosa in più da parte di tutti. Con la palla ci impegnamo molto, senza molto meno“.

E su Raspadori: “Ha margini di miglioramento, le prestazioni sono positive ma gli state dando tutti un carico troppo importante. Ora leggo che mancano gli attaccanti, prima leggevo che l’attaccante più bravo è lui. Non posso andare dietro a quel che dicono gli altri, lo vedo in settimana e a 21 ha tutto il tempo per crescere“. L’allenatore, sul tema Raspadori, lascia infine stizzito l’intervista dopo una domanda di Matteo Marani:

“Mettere Raspadori vicino alla porta? Penso di aver finito con l’intervista”, ha chiuso il tecnico.

(Foto sito ufficiale Sassuolo)

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch