vlahovic

Fiorentina, top club alla carica per Vlahovic: Commisso spara alto

Calciomercato Fiorentina Prima Pagina
Condividi
Tempo di lettura: 3 minuti

Il futuro di Dusan Vlahovic sembra aver preso una piega ben precisa. L’attaccante serbo – classe 2000 – nonostante abbia il contratto in scadenza il 30 giugno 2023 dovrebbe lasciare la Fiorentina anticipatamente. Interrotti i negoziati per il rinnovo contrattuale, il presidente Rocco Commisso lo ha dichiarato in una nota ufficiale: 

“La proposta di rinnovo non è stata accettata. A me ed alla Fiorentina non resta altro che prendere atto della volontà del calciatore e del suo entourage e di conseguenza individuare nel breve soluzioni fattibili ed adeguate per proseguire al meglio questa nuova ed entusiasmante stagione”.

Il patron dei viola specifica nel comunicato che il ventunenne ha rifiutato un’offerta molto importante, offerta che – se accettata – lo avrebbe reso il calciatore più pagato della storia della Fiorentina.

ADDIO A GENNAIO?

Difficile, ma non improbabile un addio nel corso della sessione invernale di calciomercato. Molto dipenderà dalle offerte, ma non solo. La Fiorentina dovrà assicurarsi un sostituto di livello prima di poter cedere Dusan Vlahovic, affinché la stagione non sia compromessa. Il presidente Commisso ha le idee chiare: base d’asta a 90 milioni di euro, nonostante il rapporto che lega l’attaccante ai gigliati abbia ventuno mesi residui. Una cifra che potrebbe risultare elevata in virtù degli ultimi avvenimenti, uscire allo scoperto potrebbe causare due effetti: asta al ribasso, ma allo stesso tempo anticipata a gennaio. Probabile che il presidente della Fiorentina ha voluto implicitamente invitare i top club a sedersi al tavolo delle trattative quanto prima.

LE PRETENDENTI

In Italia la Juventus segue da diverso tempo il bomber serbo e, recentemente, si sarebbe fatta nuovamente sotto sperando di ripetere l’operazione Chiesaprestito pluriennale con obbligo di riscatto fissato a 60 milioni di euro e la possibilità di inserire una contropartita tecnica nell’affare. Lapidaria – ad oggi – la risposta del club toscano che – come detto prima – parte da una base d’asta da 90 milioni di euro.

Alle cifre che richiede Commisso solo le squadre estere potrebbero affondare il colpo e non mancherebbero affatto pretendenti al di fuori dell’Italia. Il Manchester City è alla ricerca di una prima punta da svariati mesi, dopo aver salutato Aguero e non aver messo le mani su Harry Kane del Tottenham in estateVlahovic potrebbe fare al caso dei Cityzens.

Lo stesso Tottenham potrebbe partecipare alla corsa proprio se Harry Kane lasciasse Londra alla volta di Manchester, in questo caso il serbo potrebbe approdare agli Spurs.

A riportare il punto sulle pretendenti di Dusan Vlahovic è l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport.

(Foto: Twitter Fiorentina)

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitter