FISCHIO D’INIZIO BOLOGNA – Sinisa torna a casa per sorprendere

Bologna News
Condividi
Tempo di lettura: 3 minuti

La partita dell’Olimpico potrebbe riservare sorprese e spettacolo. Il Bologna ha da alcune settimane acquisito la consapevolezza di essere una  squadra ostica per chiunque. I risultati che recentemente stanno arrivando insieme alle solite prestazioni di qualità lo dimostrano. La Roma invece sta trovando linfa vitale dall’Europa League, dove ha trovato continuità di risultati e certezze. Ma in campionato non sempre dimostra di essere cinica come le grandi squadre devono essere.

I Numeri della partita

Roma e Bologna in classifica sono distanziate da 17 punti. Entrambe le squadre o vincono o perdono, il che significa che hanno una mentalità propensa ad attaccare e a fare pochi calcoli. Il risultato di pareggio per le due protagoniste non a caso è uscito in meno occasioni. Molto simile anche il numero di goal subiti fino ad oggi. Certamente un fattore che incide – e non poco – sulla posizione in classifica è quello relativo ai goal realizzati, che è a netto favore dei giallorossi di mister Fonseca. D’altra parte, lo diciamo da tempo che a Mihajlovic manca una vera punta da doppia cifra.

Nella partita di andata – ed eravamo a dodici giorni dal Natale – a Bologna la Roma ha lasciato sotto l’albero un pacco regalo poco gradito da Mihajlovic. Cinque goal con una delle peggiori prestazioni  del Bologna che realizzò una sola rete. L’obiettivo è non dimenticare per non ripetere lo stesso errore.

Il direttore di gara

Ad arbitrare il match dell’Olimpico sarà Marco Guida della sezione di Torre Annunziata. Per i giallorossi statisticamente non è proprio il massimo. Guida è stato protagonista di decisioni dubbie nella partita persa in casa contro il Milan, che in quel momento era uno scontro diretto per la zona Champions. La più clamorosa fu quella di non assegnare un rigore alla Roma dopo un duro contrasto nell’area rossonera su Mkhitaryan e Theo Hernandez.

Guida in carriera ha arbitrato 22 match della Roma con un bilancio positivo di 9 vittorie e 6 pareggi. Ancora meglio per il Bologna che è stato diretto per 15 volte, ottenendo 9 vittorie e 4 pareggi. Ma il dato più confortante per la scaramanzia dello spogliatoio è quello che ci dice come Roma-Bologna diretta da Guida non ha mai visto vittoriosi i giallorossi.

Le scelte di Mihajlovic

Mister Mihajlovic riproporrà probabilmente gran parte della formazione che nelle ultime tre o quattro partite ha fatto bene.

In porta dovrebbe essere confermato il giovane Ravaglia, portiere fisicamente imponente che ha un potenziale di crescita importante. Qualche problema di scelta forse sulla fascia destra in difesa, dove De Silvestri rappresenta l’unica soluzione. Confermatissima la coppia di centrali Danilo e Soumaro e a sinistra Dijks. A centrocampo dovrebbero partire Schouten e Dominguez, con Soriano leggermente più avanzato tra le linee. In attacco il rientro di Orsolini a destra nell’undici titolare, Barrow a sinistra e l’eterno Palacio come terminale offensivo.

L’undici di Fonseca

Fonseca è costretto a cambiare tanto dopo la preziosa vittoria in Olanda contro l’Ajax. Fra impegni ravvicinati e infortuni, il tecnico dovrebbe confermare in porta Pau Lopez, che viene dalla splendida prestazione di Amsterdam. Dietro, i tre centrali schierati dovrebbero essere Fazio, Ibanez e Mancini. Per completare poi i cinque di difesa, Karsdorp a destra e Calafiori a sinistra.

A centrocampo probabile spazio a Diawara e Villar in cabina di regia, con Pellegrini e Carles Peres a completare la linea  a quattro. Davanti, unica punta Borja Mayoral.

Siamo certi che Roma – Bologna sarà la classica partita da tripla. È una di quelle sfide che non annoierà e che farà sobbalzare tifosi e deboli di cuore più volte nei novanta minuti. Che vinca il migliore e che la statistica dimostri la sua valenza.

Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch

Print Friendly, PDF & Email