FISCHIO D’INIZIO BOLOGNA – Bologna sei ad un bivio

Bologna News SERIE A
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

Ci sono partite che contano più di altre e Bologna – Parma è una di quelle.

Alla luce dei risultati dagli altri campi, che coinvolgevano le squadre vicine in classifica, le due compagini emiliane non possono più fare passi falsi. Chi si aspettava che lo Spezia vincesse a Sassuolo? O che il Torino strappasse a Bergamo un rocambolesco pareggio ricco di goal?

Parliamoci chiaro: per il Bologna entrare nella lotta salvezza sarebbe come confermare i grandi errori strategici di chi doveva dare al mister una punta vera, da area di rigore.

Non sapremo mai la verità sul mercato del Bologna, le dinamiche, le trattative che Sabatini e Bigon hanno portato avanti.

Ma è evidente lo scollamento fra i due uomini mercato e mister Mihajlovic.

Se un allenatore chiede a gran voce una punta, non puó una direzione sportiva acquistare due difensori.

Questo mancato allineamento negli intenti, francamente, preoccupa il popolo rossoblu.

Se il Bologna perde a Parma si apre un nuovo scenario, che il presidente Saputo deve essere pronto ad affrontare.

La piazza ha pazienza, tifa a prescindere e non fa polemica. Ma tutti i componenti della società devono poter dire “abbiamo sbagliato tutti insieme” o “siamo stati bravi uniti”.

In questo caso  e  in ogni modo, solo una parte del Bologna avrà ragione, e questo crea imbarazzo.

Se il Bologna inizia a segnare a raffica con i centrocampisti, i difensori e anche il portiere, allora Sabatini sarà stato un fenomeno. Improbabile che ció accada.

Se invece soffriremo più del dovuto per salvarci a fine stagione, questa situazione paradossale che si è venuta a creare si discuterà in caso di salvezza del Bologna. Se il Bologna andrà in serie B, scoppierà la rivoluzione bolognese… ma non vogliamo neanche pensarci.

Torniamo alla sfida. I giocatori più talentuosi devono mettere al servizio della squadra la loro prestazione migliore. Mihajlovic tornerà senza dubbio con Palacio al centro dell’attacco, e Barrow, che per ora non continuerà nel suo percorso di trasformazione da prima punta. Il Gambiano è molto più pericoloso quando parte da sinistra, lateralmente, si accentra e tira. Deve comunque essere più incisivo e duro nei contrasti. Troppe volte è apparso inconsistente e leggero nel duello fisico. Un’altra chiave importante per il Bologna sarà come sempre Soriano che deve in fretta trovare la posizione ideale fra le linee, per mettere in difficoltà la retroguardia del Parma.

Orsolini ha l’occasione per essere determinante e confermare ciò che Mancini ha visto in lui per il futuro prossimo della Nazionale. Se questi quattro interpreti girano, i compagni li seguiranno di conseguenza.

E dunque puntiamo su di voi e sul vostro talento, che per una volta, essendo ad un bivio, sia incanalato nella direzione giusta.

Print Friendly, PDF & Email