Inter, senti Ronaldo: “Lautaro al Barça? È già in una big”

News Rilievo
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

Ronaldo, conosciuto da tutti come “Il Fenomeno”, rimarrà per sempre nella storia del calcio e soprattutto dell’Inter. Attualmente, presidente del Valladolid ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa. Da Lautaro alla Champions, fino alla sua top five dei migliori di sempre. Ecco le parole di Ronaldo:

Su Lautaro al Barça: “Lautaro è un ottimo attaccante, ma è già in una grande squadra come l’Inter. Il mercato sarà piuttosto movimentato, vedremo cosa accadrà. Non so se gli conviene restare all’Inter per fare il titolare o andare al Barcellona per lottare per un posto, ma non posso sapere cosa è meglio per lui. Però posso dire che nella vita ci sono scelte più difficili”.

Su Sanchez: “Un giocatore di grande qualità, ha fatto bene ovunque. Certo è che se all’Inter non dovesse funzionare, le porte del Valladolid per lui sono apertissime”.

Sulla Champions e l’Europa League“Alla fine credo che il Barcellona passerà contro il Napoli. È vero che gli azzurri, dopo la vittoria in Coppa Italia con la Juve, prenderanno fiducia e che il Camp Nou vuoto sarà meno imponente, ma il Barça ha una grande squadra e ce la farà a superare il turno. In Europa League vedo l’Inter meglio del Getafe, mentre Siviglia-Roma sarà una sfida apertissima. Le nuove formule? I risultati migliori li ho ottenuti in partite secche così. È stata la decisione più giusta altrimenti non ci sarebbe stato il tempo per finire tutto, in questo modo vivremo tante emozioni. Sono contento che la Champions si giochi in Portogallo, sono usciti dal coronavirus in maniera incredibile”.

Sul lockdown“Credo che come giocatore avrei preso cinque o sei chili durante il lockdown e avrei dovuto lavorare tanto per rimettermi in forma. I giovani avranno dei vantaggi dal punto di vista fisico e gli allenatori dovranno essere bravi a gestire le loro squadre. Il calcio ha una grande importanza sociale ed è fondamentale che sia ritornato. Vogliamo dimostrare che si può tornare alla normalità seguendo i protocolli e non vediamo l’ora di giocare”.

 La sua top five: “Mi sento male a fare una classifica, ma inizio mettendo me stesso e poi dico Maradona, Pelé, Messi e Cristiano Ronaldo”.

E con un budget infinito ecco chi comprerebbe: “Dico Mbappé, mi ricorda molto il mio modo di giocare”, conclude Ronaldo.  

Fonte: SkySport.

Print Friendly, PDF & Email