Calcio generica

Marsiglia, Malinovskyi la tocca piano su Gasperini: “Mi diceva di non tirare troppo in porta”

Atalanta Htest News Vetrina
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

L’ex centrocampista dell’Atalanta, Ruslan Malinovskyi, si è presentato in conferenza stampa ai tifosi del Marsiglia. Queste le dichiarazioni raccolte da Sportmediaset dell’ucraino, che attacca nuovamente Gasperini:

Per me e la mia carriera si tratta di un grande passo in avantiDi goal dalla distanza ne ho fatti tanti, ma Gasperini mi diceva di non tirare troppo in porta perché segnavo una o due volte ogni cento tiri: io però ne ho fatti molti di più”.

Marsiglia è una grande città, con una grande storia di calcio. È il più grande club francese e ha grandi tifosi. Sono qui per aiutare la società a raggiungere gli obiettivi”.

“Conoscevo già la squadra perché in passato aveva affrontato club ucraini. Aveva grandi giocatori, come Ribéry e Drogba. Nella rosa attuale conosco Pau Lopez, Veretout e Ünder perché hanno giocato in Italia. Ho giocato contro Gigot in Belgio”.

Poi qualche dettaglio tecnico sul suo ruolo e sulla posizione in campo che preferisce. “In Nazionale ho giocato a centrocampo, in Italia da trequartistaPosso giocare ovunque, dipende dall’allenatore, dalla squadra, da come pressi. Mi piace giocare in attacco“.

Quanto a Tudor: Conosco bene l’allenatore perché ha lavorato in Italia. Ho parlato con lui, mi piace il calcio dinamico, che destabilizza l’avversario. È un calcio che amo“. 

L’offerta del Marsiglia era la più concreta, sapevo che avrei accettato. Non avevo dubbi . C’erano anche proposte dall’Inghilterra ma non erano concrete. Dovevo arrivare qui già ad agosto, ho visto tutte le partite dell’OM e seguito la squadra”. 

(Foto: Depositphotos)

Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitchTwitch

Print Friendly, PDF & Email