Calcio generica

Fonseca: “Roma? Esperienza bellissima. Sulla guerra in Ucraina…”

Htest News Rilievo Roma
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

Intervistato in esclusiva da Sky Sport, l’ex allenatore della Roma Paulo Fonseca ha parlato della squadra giallorossa e dei tragici momenti vissuti in Ucraina. Ecco le sue parole, riportate da gianlucadimarzio.com:

FUGA DA KIEV – “Ero a casa quando le bombe sono arrivate a Kiev ed è stato un momento tragico, di panico per tutti. Sembrava un film, ma non lo era. Viverlo è diverso. Quando hai un bambino di due anni con te è difficile scappare, mantenere la calma. Il momento è stato molto difficile, ma non è niente se facciamo il paragone con le persone che continuano a vivere questo dramma ogni giorno”.

DRAMMA – “Quando le bombe sono arrivate tutte le persone volevano scappare, tutti volevano uscire dalla città. Per fare due o tre chilometri ci volevano otto ore. Al momento giusto l’ambasciata del Portogallo mi ha aiutato a rientrare. Sono state 30 ore di viaggio, tra i rumori degli allarmi anti aerei, senza sapere cosa ci potesse accadere. Avevamo il figlio della sorella di mia moglie con noi. Spero che tutto finisca”. 

ROMA –L’esperienza a Roma è stata bellissima. Sono felice di aver fatto parte di un club speciale dove i tifosi sono calorosi. Non è stato facile, non è facile allenare la Roma, ma è stato un momento unico. Vivere la passione, la città, è stato bellissimo. Mi è piaciuto. Le persone sono speciali. La società, Tiago Pinto, sono stati onesti con me nel dirmi che con l’arrivo dei Friedkin avrebbero scelto un’altra strada, di ripartire da zero puntando su Mourinho”.

(Foto: DepositPhotos)

Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitchTwitch

Print Friendly, PDF & Email