SZALAI

VLAD’S GOT TALENT – Szalai, il muro ungherese

Prima Pagina Rilievo
Condividi
Tempo di lettura: 4 minuti

Attila Szalai è uno dei giocatori che sta sfruttando la vetrina che gli ha offerto Euro 2020: il difensore del Fenerbahce ha disputato due grandi gare con la sua Ungheria, contro avversario ostici come Portogallo e Francia. Prestazioni, le sue, non passate inosservate. Arrivato in Turchia lo scorso inverno, è diventato sin da subito un perno difensivo per il tecnico Emre Belözoğlu.

Il difensore ungherese è stato acquistato dal Fenerbahce per due milioni di euro. A distanza di pochi mesi, il costo del suo cartellino è praticamente quadruplicato: ora, il club turco valuta Attila Szalai almeno otto milioni di euro.

Ma conosciamo meglio il giovane talento dei Sarı Kanaryalar e della nazionale ungherese.

Attila Szalai è nato a Budapest il 20 gennaio del 1998. È un roccioso difensore di un metro e novantadue centimetri. Gioca da centrale o da terzino sinistro. Agisce sia nella difesa a quattro che in quella a tre.

SCHEDA TECNICA

Questa è la scheda profilo del calciatore, tratta dal sito www.transfermarkt.it:

SZALAI SCHEDA

 

Attila Szalai è un difensore molto duttile, che interpreta il ruolo in chiave moderna. Nasce difensore centrale ed agisce sul centrosinistra. Il fisico possente gli conferisce forza e potenza, ma il classe 1998 non è soltanto un classico marcatore. Può agire anche sull’out mancino, offrendo il suo contributo anche in zona offensiva. Dotato di una buona progressione in velocità, infatti, il difensore del Fenerbahce si è disimpegnato bene anche quando è stato schierato come terzino sinistro.

Attila Szalai è un difensore mancino. Il suo punto di forza è principalmente il fisico. Il metro e novantadue centimetri di altezza, infatti, gli conferisce padronanza nel gioco aereo. Nell’ultima stagione in Super Lig, ha vinto il 63% di duelli aerei. Anche nell’uno-contro-uno, il classe 1998 è un avversario ostico. Fisico e senso della posizione: Attila Szalai è un muro per chiunque avversario, come dimostrato anche nelle prime due uscite ad Euro 2020. L’ungherese dà il suo contributo anche in fase di impostazione, dimostrando una discreta visione di gioco. Prova, spesso, anche la lunga sventagliata col sinistro. Quando impiegato sull’out mancino, invece, ha anche fatto vedere buone cose in spinta e sovrapposizioni. Assist dalla fascia e reti da calcio piazzato: Attila Szalai è una spina nel fianco anche quando offende. In questo Europeo, infine, il tecnico italiano Marco Rossi lo ha utilizzato anche nei tre di difesa, come terzo di sinistra.

CARRIERA

Nonostante sia soltanto un classe 1998, Attila Szalai ha già vestito diverse maglie nella sua giovane carriera. È cresciuto nelle giovanili del Rapid Vienna. Ha prima giocato nella seconda squadra del club austriaco, poi ha esordito anche in prima squadra. Nell’estate del 2017 decide di lasciare il club per andare a giocare in Ungheria. Arriva la chiamata del Mezőkövesd Zsóry FC. In due anni, gioca 45 partite nella prima divisione ungherese, trovando anche due reti.

Nel 2019 arriva la chiamata dell’Apollon Limassol, che milita nel campionato cipriota. Viene acquistato per quattrocentomila euro. Qui ha la possibilità di assaporare anche l’Europa. Gioca tre turni di qualificazione all’Europa League, trovando anche due reti, una contro il Kauno Zalgiris, l’altra contro lo Shamrock Rovers. La campagna europea della squadra cipriota, però, termina ad un passo dalla fase a gironi, decisiva la doppia sconfitta contro il PSV Eindhoven. In campionato, invece, gioca 14 partite, prima di essere eliminato nei playoff. Nella seconda stagione a Cipro, invece, l’ungherese gioca 16 partite, trovando anche due reti. A gennaio arriva la chiamata del Fenerbahce. Il club turco versa due milioni di euro nelle casse cipriote. In Super Lig, il classe 1998 ha giocato ventuno partite, segnando anche tre reti, la prima l’otto marzo scorso contro il Konyaspor.

Scheda Carriera tratta dal sito www.transfermarkt.it:

SZALAI CARRIERA

Con l’Ungheria, invece, sono quindici le presenze finora. Attila Szalai ha esordito in nazionale il 15 novembre del 2019 in amichevole. Ha giocato anche lo spareggio per le qualificazioni ad Euro 2020. Ecco la Heatmap stagionale, fornita da sofascore.it:

HEATMAP SZALAI

VETRINA EUROPEA?

Competizioni come Mondiale ed Europeo sono da sempre vetrine importanti per i giovani che si affacciano al grande calcio. I centottanta minuti fin qui disputati hanno permesso ad Attila Szalai di finire sotto la luce dei riflettori. L’ungherese è un difensore che potrebbe far comodo a tanti club, anche italiani, grande alla sua duttilità e le sue caratteristiche. Il fisico e l’intelligenza calcistica ci sono, ma il classe 1998 ha bisogno di affinare la tecnica e migliorare dal punto di vista tattico. I margini di miglioramento ci sono tutti, bisognerà trovare una squadra che decida di puntarci.

Anche dal punto di vista economico, Attila Szalai potrebbe rappresentare un affare. Il Fenerbahce lo ha acquistato per due milioni di euro poco più di sei mesi fa, potrebbe rivenderlo anche per una cifra inferiore ai dieci milioni di euro.

L’Europa scopre Attila Szalai, il muro ungherese che cresce in Turchia e che impressiona ad Euro 2020.

(Foto: profilo Instagram ufficiale Attila Szalai)

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch

Print Friendly, PDF & Email