FISCHIO D’INIZIO MILAN – Senza timori con Tomori

Milan News
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

Nel corso della ventesima giornata di campionato, il Milan, reduce dalla duplice sconfitta in campionato ed in coppa, sfiderà il Bologna allo stadio Renato Dall’Ara.

Dopo aver assaporato una fievole speranza di vedere Calhanoglu in campo in seguito all’esito negativo del tampone molecolare, i rossoneri dovranno arrendersi alle tempistiche della burocrazia sportiva e attendere ancora. Il trequartista turco, infatti, sarà sicuramente a disposizione per la partita contro il Crotone.

Oltre a Calhanoglu, purtroppo, mancheranno Kjaer e Diaz, entrambi fermi ai box per guai muscolari.

La notizia positiva è che siederà in panchina, dopo diverso tempo, Bennacer, un giocatore che è mancato moltissimo al gioco rossonero.

Per voltare pagina dopo le ultime gare, dunque, Pioli schiererà Donnarumma tra i pali e la solita linea difensiva costituita da Calabria, Romagnoli, Tomori e Theo Hernandez. In mediana Kessie e Tonali, con Bennacer pronto a subentrare, così che possa ritrovare quanto prima una condizione accettabile. Sulla trequarti, l’assenza dei due fantasisti in rosa spinge il Mister a posizionare Rebic sulla sinistra, Saelemaekers sulla destra e Leao al centro, alle spalle del solo Ibrahimovic.

Le uniche note positive provenienti dal campo, riguardanti la settimana appena trascorsa, sono rappresentate dall’ottimo inserimento di Tomori. Il centrale inglese, sin da subito chiamato in causa, ha mostrato ottime capacità tattiche e grande personalità.

Arrivato in prestito con diritto di riscatto pari a circa 25 milioni di euro, ha dimostrato sin da subito di essere un giocatore di livello.

Se a ciò si aggiunge la giovanissima età (si tratta infatti di un classe 1997), con le importanti prospettive di crescita conseguenti, ci si rende immediatamente conto del nuovo colpo a firma Maldini, Massara.

Meno comprensibile, invece, appare la scelta di Mente, un giocatore che già a Torino faticava a trovare spazi, in un reparto che, con il recupero di Bennacer e Krunic, presenta già diverse alternative.

In ogni caso, partire bene in questo girone di ritorno è fondamentale. L’importante, ad oggi, è guardare al presente con la massima concentrazione.

Come sempre, dunque, forza Milan.

Print Friendly, PDF & Email