Lazio, Luis Alberto: “Resto fino al 2025. Scudetto? No, meglio…”

News Rilievo
Condividi
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il numero dieci della LazioLuis Alberto ha parlato nel corso di una diretta Instagram del suo futuro e della lotta Scudetto con la Juventus. Di seguito le sue parole raccolte e riportate da alfredopedulla.com:

“Se non fosse successo questo caos del Coronavirus, sarebbe già arrivato. Rimarrò fino al 2025 e tolgo il posto a Inzaghi (ride, ndr). È uno spettacolo, mi dà molto affetto. Credo che quando sono arrivato non sapeva neanche come mi chiamassi. Ho una rapporto buonissimo, mi ha sempre trattato bene. Nei momenti difficili è sempre stato con me. Non solo con me, con tutti. Ha un modo di fare molto familiare. È stato calciatore e sa quando abbiamo bisogno di un po’ più di libertà. Se hai un problema familiare, ne parli con lui. Ci conosciamo tutti, sono quattro anni che stiamo insieme”.

Poi, sulla ripresa degli allenamenti: “Sono due mesi che siamo fermi e non voglio neanche pensare se si sospendesse il campionato, a quel punto sarebbero otto mesi. Inizieremo ad allenarci mercoledì, individualmente, con mascherina, occhiali e guanti, ma non sappiamo ancora bene. Due per campo, di più non so. Mi manca toccare il pallone e tirare in porta. Fisicamente sto bene, spero tanto di iniziare il prima possibile”.

Scudetto? “Noi non vogliamo parlare di Scudetto, perché il nostro obiettivo vero è la Champions, che ci è sfuggita due volte. La testa di tutti è qualificarci matematicamente per la Champions, dopo si parlerà di Scudetto”.

Print Friendly, PDF & Email