#CORONAVIRUS – Terminata l’assemblea di Lega: ecco quanto chiesto dalla Serie A

Condividi

Si è conclusa in questi istanti l’assemblea della Lega di Serie A in programma nella giornata di oggi. Nell’incontro, tenuto dalle parti interessante in videoconferenza, si è discusso sulle manovre da adottare per limitare il più possibile i danni economici di questo stop forzato.

È stato stilato un documento redatto dalla Serie A, che sarà posto all’attenzione di Gravina, di Malagò e del Ministro Spadafora. Il danno stimato in caso di blocco definitivo del campionato è pari a 700 milioni circa tra botteghino, diritti televisivi e merchandising. La massima serie del campionato italiano, secondo quanto riportato da SkySport, ha chiesto aiuto attraverso sei punti: misure economiche per sostenere il costo del lavoro, un diverso piano di ammortamento ma anche nuove forme di finanziamento, come le scommesse sportive. Chiesta poi una diversa organizzazione della vendita dei diritti sportive e di misure utili per incentivare la costruzione di nuove infrastrutture. Alla FIGC, in contemporanea, arriveranno anche i documenti delle altre leghe. Se non si riparte, la perdita per la Serie B sarebbe di circa 150-200 milioni di euro. Per la Lega Pro, invece, la forbice va da un minimo di 20 milioni di euro a un massimo di 84 milioni di euro di perdite.  La Serie A chiede inoltre di valutare questo documento già questa settimana.