Spal, Floccari: “Le istituzioni hanno deciso di farci giocare”

News
Condividi
Tempo di lettura: < 1 minuto

Sergio Floccari, attaccante della SPAL, ha parlato ai microfoni di DAZN dopo la grande vittoria di ieri a Parma. Queste le sue parole anche sulla questione Covid-19:

“Avevamo già dati segnali di essere una squadra viva, oggi abbiamo dato ulteriori segnali che stiamo lavorando bene. Il Parma ha giocatori davvero importanti, ma siamo riusciti a essere attenti e strappare i tre punti. Il paese sta vivendo un momento delicato, di difficoltà. Il sindacato aveva già preso una posizione, perché siamo esposti ad alcuni rischi. Non abbiamo voluto staccare la spina in modo unilaterale e oggi ci siamo presentati perché le istituzioni hanno preso delle decisioni in merito, ma dispiace che ci hanno richiamato dentro mentre stavamo entrando in campo. Le riflessioni sono queste: non è stato bellissimo per noi, per chi stava in tv e per il messaggio che arriva a chi sta fuori. Il modo e il tempo è stato sbagliato. Questo è un momento in cui bisogna stare uniti. Siamo in mezzo a un’emergenza sanitaria dichiarata da tutti ed è giusto interrogarsi se è giusto continuare a giocare o no. C’è un problema e va affrontato. Ci atteniamo alle indicazioni delle istituzioni e tutta la società si deve adeguare. In giornate come oggi ti rendi conto che il calcio è fatto per la gente, per la passione e per il tifo. Giocare così è la morte del calcio, però bisogna capire che ci sono momenti in cui la salute viene prima di tutto. Dobbiamo riflettere tutti”.

Print Friendly, PDF & Email