I nostri Social

Altre Serie

IL PUNTO SULLA B – Il Palermo schianta il Como, Parma in fuga

Pubblicato

il

Palermo
Tempo di lettura: 4 minuti

La 25esima giornata di Serie B vede protagonista un super Palermo che nel big match della settimana travolge per 3-0 il Como e tiene vive le speranze secondo posto. Questo risultato, assieme ai pari di Cremonese e Venezia, permette al Parma, vittorioso all’ultimo minuto contro il Pisa, di portarsi a +8 dalle inseguitrici e continuare la fuga verso la Serie A. Tutti i risultati del weekend:

ASCOLI-CREMONESE 0-0

Finisce a reti inviolate l’anticipo della 25esima giornata, con la Cremonese fermata sul secondo pari di fila dall’Ascoli. Al Del Duca meritano più i padroni di casa che nonostante ciò devono accontentarsi di un punto, il quale permette ai bianconeri di muovere la classifica. Occasione buttata invece per gli ospiti che vedono il Parma fuggire a +8.

SPEZIA-CITTADELLA 4-2 (Pandolfi 2′, Verde 37′, Di Serio 40′, Muhl 50′, Magrassi 78′, Moro 90+2′)

Profondo rosso per il Cittadella che perde la quinta partita di fila e rischia ora di uscire dalla zona playoff. Al Picco ospiti avanti dopo due con la splendida girata di Pandolfi. Su punizione Verde la pareggia al 37′ (anche grazie alla traversa), con Di Serio che al 40′ porta i padroni di casa in vantaggio. Nella ripresa Muhl mette il 3-1, con Magrassi che al 78′, approfittando del pasticcio di Zoet, riporta in partita i suoi. Ad assicurare i tre punti alla formazione di D’Angelo è poi Moro, con l’attaccante che dal dischetto non sbaglia avvicinando i liguri alla salvezza. Qui il nostro Angolo Spezia.

Pubblicità

BARI-FERALPISALO’ 1-0 (Sibilli 78′)

Seconda vittoria di fila per Iachini sulla panchina del Bari, con i galletti che battono la Feralpisalò e restano in scia playoff. A deciderla al San Nicola è il rigore di Sibilli, il quale condanna gli ospiti alla seconda sconfitta di fila lasciando i Leoni del Garda sul fondo della classifica.

REGGIANA-TERNANA 0-2 ( Sgarbi 9′, Raimondo 75′)

Si interrompe a sette la striscia di risultati utili consecutivi della Reggiana, fermata al Mapei da un Ternana in rilancio. A sbloccare la sfida è la girata dal limiti di Sgarbi al 9′, mentre la zampata di Raimondo al 75′ assicura agli ospiti tre punti che portano le Fere a -3 dalla salvezza.

PARMA-PISA 3-2 (Benedyczak 25′, Valoti 35′, Man 81′, Canestrelli 90+2′, Del Prato 90+5′)

Rischia il Parma che batte il Pisa al 95′ e fugge verso la Serie A. Al Tardini padroni di casa avanti grazie alla girata di Benedyczak al 25′, con Valoti che dieci minuti più tardi la pareggia con una zampata sotto porta. Man all’81’ riporta in vantaggio la squadra di Pecchia ma Canestrelli riequilibra il match di testa al 92′. Sul più bello però la zampata di capitan Del Prato regala all’ultimo minuto la vittoria ai Ducali che continuano così la loro corsa verso il ritorno in massima serie.

Pubblicità

LECCO-COSENZA 1-3 (Tutino 4′-45+3′, Frabotta 54′, Venturi 61′ AU)

Sesta sconfitta di fila per un Lecco che, nonostante il cambio in panchina, continua la sua discesa verso la Serie C. Al Rigamonti-Ceppi ospiti avanti dopo quattro con Tutino, il quale poi infila la doppietta dal dischetto al 48′. Frabotta al 54′ trova il secondo gol in 20 giorni, mentre l’autogol di Venturi serve ben poco ai Manzoniani, ancora ultimi in classifica. Tre punti d’oro per i ragazzi di Caserta che restano così in scia playoff.

SAMPDORIA-BRESCIA 1-1 (Kasami 62′, Adorni 90+4′)

Ennesima beffa per la Sampdoria, ripresa all’ultimo minuto dal Brescia. Al Ferraris padroni di casa avanti al 62′ con Kasami, mentre la testata di Adorni al 94′ permette alle Rondinelle di riprenderla e rimanere così in corsa playoff. Occasione sprecata dalla squadra di Pirlo che vede la zona playout più vicina.

CATANZARO-SUDTIROL 2-2 (Kurtic 2′, Brighenti 31′, Antonini 47′, Pecorino 59′)

Un punto a testa tra Catanzaro e Sudtirol al Ceravolo. Ospiti avanti dopo due minuti con il primo gol di Kurtic in maglia biancorossa, mentre Brighenti al 31′ la piazza sotto al sette permettendo ai calabresi di pareggiare. Il secondo gol di fila del neoarrivato Antonini porta i padroni di casa in vantaggio ma la girata di Pecorino al 59′ garantisce ai ragazzi di Valente un buon punto in ottica salvezza. Quarto risultato utile di fila per gli uomini di Vivarini, sempre in zona playoff.

Pubblicità

PALERMO-COMO 3-0 (Brunori 35′, Ranocchia 64′, Di Francesco 83′)

E’ un Palermo tritasassi quello che al Barbera asfalta 3-0 il Como e si rilancia nella lotta alla promozione diretta. A sbloccarla è Brunori sul primo palo al 35′, con il terzo gol di fila di Ranocchia che raddoppia il vantaggio rosanero al 64′. Lo schema su punizione degli uomini di Corini propizia poi la rete del 3-0 di Di Francesco che all’83’ chiude il match, permettendo ai siciliani di agganciare proprio i comaschi.

VENEZIA-MODENA 2-2 (Pohjanpalo 45+5′-71′, Gerli 61′, Palumbo 77′)

Un punto a testa nel posticipo del Penzo tra Venezia e Modena. A sbloccarla è il solito Pohjanpalo al 50′ dal dischetto, mentre Gerli la pareggia per gli ospiti con una gran botta da fuori al 61′. Sempre il bomber finlandese al 71′ ribadisce in porta un pallone rimasto in area di rigore ma Palumbo, dopo essersi fatto parare il rigore da Joronen, si avventa sulla ribattuta del portiere e spedisce la palla in porta consentendo ai Canarini di pareggiarla e rimanere in zona playoff. Occasione sprecata per gli uomini di Vanoli che restano in corsa secondo posto.

LA CLASSIFICA

1. Parma 54 punti
2. Cremonese 46
3. Palermo 45
4. Venezia 45
5. Como 45
6. Catanzaro 39
7. Cittadella 36
8. Modena 34
9. Brescia 33
10. Bari 33
11. Cosenza 32
12. Pisa 30
13. Reggiana 30
14. Südtirol 28
15. Sampdoria 28
16. Ternana 25
17. Spezia 25
18. Ascoli 23
19. Feralpisalò 21
20.Lecco 20

Pubblicità

(Foto: Depositphotos).

Pubblicità

in evidenza