Bologna

Bologna, Sansone: “Thiago Motta mi disse di cercare un’altra squadra”

Bologna Calciomercato Htest Vetrina
Condividi
Tempo di lettura: 3 minuti

Il futuro di Nicola Sansone è ancora tutto da scrivere. L’attaccante è in scadenza di contratto con il Bologna nel 2023 e, ad oggi,  non c’è stato nessun contatto per il rinnovo. Il giocatore non sta riuscendo a trovare molto spazio in stagione. Per lui sono dodici le presenze stagionali, tra campionato e coppa, condite da due reti e due assist.

La dirigenza rossoblù ha fatto scelte diverse puntando su giovani e scommesse in giro per l’Europa. Sansone, nel frattempo, è uscito pian piano dagli schemi (non del tutto n.d.r.). Complice anche l’arrivo di Thiago Motta sulla panchina del Bologna. Il calciatore sembra dunque essere in uscita e a confermarlo è lui stesso attraverso un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport. Sansone ha parlato della sua situazione e del rapporto col nuovo tecnico. Di seguito le sue parole:

Mercato

“Mai voluto andarmene. Poi siamo in pieno mercato e non si sa mai, ma sto bene qui. Magari mi sarebbe piaciuto essere coinvolto un po’ di più. Tanto che dopo l’Inter ho chiesto un confronto con Motta”.

Il rapporto con Thiago Motta

“Cosa gli ho detto? Zero polemica eh. Gli ho chiesto: “Come mai non entro nemmeno più?”. Con onestà mi ha spiegato che sarebbe stato meglio trovare un’altra squadra. Come ci rimasi? Male. Non me l’aspettavo, ma la sincerità l’ho apprezzata. Così come ho apprezzato fiducia e complimenti che mi ha fatto pubblicamente dopo l’Atalanta. Persona vera”.

Gol segnati

“Mi sono fatto trovare pronto e anche per i tanti infortunati: mi piace sì, ma mi dispiace anche perché non vorrei che i miei compagni si facessero male. Però bisogna sfruttare le occasioni. Ripeto: non mi sento un giocatore con la valigia e non voglio andare via”.

Panchina

“Diciamo che sono forte mentalmente, a volte impazzisco anche io ma a chi non succederebbe? Nessuno vuole stare in panchina: ci sono persone che esplodono, altre che stanno in silenzio e poi una via di mezzo che è forse il mio approccio”.

Rinnovo

“No, non mi è stato offerto. Non ne stiamo parlando. Ora conta il campionato. Fino a giugno do tutto, poi vedremo”.

Proposte sul mercato

“Fuori Europa. Ma Mls, Cina, Arabia non fanno ancora per me. Se a fine anno me ne andrò, preferirei restare in Italia”.

(Foto: Depositphotos)

Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitchTwitch

Print Friendly, PDF & Email