Benfica: è rivoluzione. Dalla panchina all’attacco

Calciomercato Juventus Prima Pagina
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo un’ottima stagione, che ha visto il Benfica confrontarsi più che bene con i top club in Champions League, ora per le aguias è tempo di rivoluzione. Una rivoluzione lenta che si è manifestata già a partire dal cambio di presidenza forzato, che ha visto Rui Costa prendere il posto di Vieira. L’addio dello storico presidente portoghese, oltre che l’esonero di Jorge Jesus, ha dato via a un nuovo inizio, una sorta di anno domini per i biancorossi.

Per la panchina è ormai prossimo alla firma Roger Schmidt, che ha già annunciato il suo addio al PSV. Come riporta Fabrizio Romano, il tecnico tedesco firmerà un contratto fino al 2024 con i lusitani, per il momento senza un eventuale prolungamento per ulteriori stagioni. Ed è ormai quasi certo che anche Darwin Núñez lascerà il Benfica, anche se la società non lo lascerà partire per un’offerta inferiore ai 75 milioni di euro. Diversi club di Premier League si sono già fatti avanti sul giocatore, ma anche il Barcellona sembra aver mostrato un certo interesse.

Ma il Benfica pensa già a come ricostruire il proprio attacco in vista per la stagione che verrà: David Neres è l’obiettivo principale. Il brasiliano è in procinto di lasciare lo Shakhtar, a causa della guerra che incombe in Ucraina. Sarà sfida con la Juventus, altra squadra interessata al giocatore, come conferma O Jogo. Mentre A BOLA fa sapere che l’ostacolo principale per il trasferimento di Neres al Benfica è l’ingaggio di 3 milioni di euro, un po’ alto per le pretese della società.

Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch

 

 

Print Friendly, PDF & Email