Blessin SOCIALVLAD

Genoa, Blessin ci crede: “Al derby con la stessa mentalità”

Genoa News
Condividi
Tempo di lettura: 3 minuti

L’allenatore del Genoa, Alexander Blessin, in conferenza stampa ha commentato la gara vinta contro il Cagliari grazie alla rete nel finale di Badelj. Ecco le dichiarazioni del tecnico rossoblu raccolte da TMW.

Partiamo dalla fine: che cosa hai pensato?
“Ho rivisto le immagini del gol. Ero stranamente tranquillo perchè la partita non era ancora finita ma dentro di me avevo una sensazione molto buona per me e per i tifosi”.

Questa partita ha portato qualche riflessione sulla fase offensiva?
“E’ stata una partita molto difficile perchè il Cagliari aveva sei punti di vantaggio. Ha tenuto il suo ritmo e poteva farlo. Non avremmo fatto una celebrazione del calcio. Oggi sarebbe stata una partita caratterizzata da duelli. Prima della partita ho detto alla squadra che non sarebbe stata una partita decisa nei primi dieci minuti. Ho detto loro di giocare con intensità ma anche con le idee chiare. Per me era importante il primo tempo. Volevamo vincere questa partita a tutti i costi e nel finale sono andato con due attaccanti per provare a vincere questa partita e ci siamo riusciti”.

Ha segnato Badelj, giocatore con cui ha instaurato un bel rapporto, e che ha detto che allunga le speranza di una settimana. Cosa deve fare il Genoa per allungare queste speranze fino alla fine?
“Vincere anche la prossima. Ieri è stato bello perchè in allenamento Badelj ha avuto una buona azione ma ha sbagliato e scherzando gli ho detto che non avrebbe mai segnato. Per me sono molto importanti i singoli ma di più il gruppo. Sono stati tutti bravi, come squadra. Insieme”.

Ora c’è una partita che vale più di sei punti.
“Non ci sono più di tre punti a partita ma quella di sabato sarà importante come quella di oggi. L’ho detto anche oggi ai ragazzi, sono contento che hanno fatto di tutto per vincere la partita. Sarà molto importante avere questa mentalità anche nella prossima partita contro la Sampdoria”.

Oggi sono stati importanti anche i raddoppi che nelle ultime gare un po’ sono mancati.
“Sì. Non batteremo le squadre di A con un 4-0. Contro Verona e Lazio non sono stati fatti bene i raddoppi, non abbiamo giocato bene e abbiamo avuto una forma non positiva. Col Milan ci siamo ripresi e oggi l’abbiamo fatto bene sennò non sarebbe stato possibile vincere. Questa è la via per riuscire a salvarci”.

(Foto: canali ufficiali Genoa)

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch

Print Friendly, PDF & Email