Napoli

Napoli, comunicato dell’ASL: “Focolaio accertato. Club adotti massima sorveglianza per contatti stretti”

Napoli News Vetrina
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

Nonostante le varie positività al Covid-19 riscontrate nelle ultime settimane in casa Napoli, i partenopei dovrebbero come da programma sfidare la Juventus di Massimiliano Allegri. Il condizionale è d’obbligo perché l’Asl Napoli2 non ha  esplicitamente bloccato la trasferta degli azzurri ma ha rilanciato la palla alla società. Questo il comunicato:

“In merito all’accertato focolaio di positività al Covid-19 relativo alla SSC Napoli, l’ASL Napoli 1 Centro rende noto che alla conclusione dell’indagine epidemiologica è stata confermata la presenza di diverse positività, anche nell’ambito del gruppo squadra, e che per tutti i soggetti risultati positivi è stato disposto l’isolamento. Per i contatti stretti individuati è invece stato disposto il rispetto di quanto previsto al punto 1 della Circolare del Ministero della Salute n°60136 del 30.12.2021

“È stato inoltre ribadito alla Società Calcio Napoli che il gruppo squadra, alla luce dell’acclarato focolaio di positività che tra l’altro presenta un continuo trend di casi positivi, dovrà attenersi scrupolosamente al massimo rispetto delle norme di contenimento e riduzione del rischio. La Società Calcio Napoli, alla luce del sopracitato focolaio e nel principio della massima cautela, provvederà a valutare ogni altra misura preventiva/restrittiva utile ad impedire la diffusione del contagio“.

Praticamente però mettendo in quarantena tutti i contatti stretti che non abbiano fatto la terza dose o la seconda da meno di 4 mesi rende difficile schierare una squadra in campo. Anche il principio di auto sorveglianza per i giocatori con il Booster, che prevede di indossare la mascherina sempre, sarebbe di difficile applicazione sul terreno di gioco.

 

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch

Print Friendly, PDF & Email