Werder Brema, Anfang indagato per pass vaccinazione falso

News
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

Nei giorni in cui la Germania corre ai ripari per venire a capo della nuova ondata di Covid-19, scoppia il caso Markus Anfang.

L’allenatore del Werder Brema è finito sotto indagine con l’accusa di avere utilizzato un certificato vaccinale falso.

E’ stato lo stesso club tedesco a rendere nota la notizia, sul proprio sito ufficiale.

“Il Direttivo dell’SV Werder Bremen è stato informato ieri sera di un’indagine in corso su un presunto uso di un certificato di vaccinazione falso da parte di Markus Anfang – si legge nella nota – che ha confutato con forza queste accuse durante un colloquio con gli esponenti del Consiglio direttivo, prima di assicurare loro di essere completamente vaccinato e di non avere utilizzato un certificato di vaccinazione contraffatto. Markus Anfang era visibilmente frustrato e scontento per le accuse”.

“Sono stato vaccinato due volte in un centro di vaccinazione ufficiale e ho ricevuto gli adesivi per apporre il mio passaporto di vaccinazione giallo – la spiegazione del tecnico -, proprio come ha fatto ogni cittadino che si è sottoposto alla doppia dose. Poi ho digitalizzato questi documenti in farmacia e ho pensato che fosse tutto sistemato. Spero vivamente che questa situazione si risolva in fretta”. (ANSA).

(foto: sito ufficiale Werder Brema)

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch