Fiorentina, Italiano: “Il Milan sa fare tutto. Avremo una difesa inedita”

Fiorentina News Vetrina
Condividi
Tempo di lettura: 3 minuti

Vincenzo Italiano si appresta a vivere lo scontro tra la sua Fiorentina e il Milan primo in classifica. Il tecnico si rammarica per le tante assenze in difesa, ma vuole lo stesso spirito che mise in campo il suo Spezia quando riuscirono a battere e dominare i rossoneri. Sul finire si è soffermato anche sulle condizioni di Nico Gonzalez, appena tornato dopo essere stato positivo al Covid-19 per tre settimane. Le sue dichiarazioni, riportate dal Corriere dello Sport:

”Sulle squalifiche non possiamo farci nulla, mentre l’infortunio di Nastasic non ci voleva. Per lui poteva essere un’occasione importante da sfruttare. Il ragazzo è tornato dalla Nazionale triste e mi spiace perché è un ragazzo che aspetta il suo momento da professionista esemplare. Domani avremo una difesa inedita, composta da Igor, Venuti, Amrabat e Frison: sono questi i nostri quattro centrali che domani affronteranno la prima della classe. Per loro sarà un bell’esame, un impegno difficile e in cui si confronteranno con giocatori che in questo momento sono di alto livello. Abbiamo preparato alcune situazioni con un reparto nuovo, domani vedremo se saremo stati bravi”

Su Pioli: “Sta dimostrando di essere un allenatore di valore. Il Milan si esprime a livelli grandiosi, mettono qualità in tutto quello che fanno. È una squadra aggressiva, che ha palleggio e sa ripartire. C’è un gruppo consolidato e questo penso sia gran parte merito dell’allenatore e dello staff. Ho grande ammirazione per il mister, complimenti per quello che sta facendo: lo saluterò volentieri. Affronteremo una squadra che non ha ancora perso, e questo perché il Milan sa fare tutto. Noi, invece, quando andiamo sotto non abbiamo mai la convinzione e la forza di ribaltare il risultato. Dico sempre che una squadra diventa di valore quando ha la forza di prendere il pallone, ricominciare e rimediare a qualcosa di negativo”.

Sull’impresa del suo Spezia nella scorsa stagione: ”Quella partita è stata straordinaria- ammette il tecnico viola – l’ho rivista tantissime volte, anche pochi giorni fa. E penso che quando una squadra ha voglia di determinare e c’è convinzione, può venire fuori la partita fatta dallo Spezia. Io penso che si può parlare di tattica, ma la grande percentuale di una partita di calcio è determinata dall’atteggiamento con cui vai in campo. Quella squadra quella sera ha avuto un atteggiamento battagliero, da squadra sfrontata. Ha messo dentro una qualità incredibile e mi auguro che domani i ragazzi affrontino la partita in quella maniera. La mia idea è quella di cercare di creare tanto e subire il meno possibile, ma i protagonisti sono i calciatori, le loro ambizioni e i loro obiettivi. Questa squadra ha dimostrato la capacità di concedere poco, quindi stiamo pagando il fatto di avere poca concretezza e poca incisività. Io sono alla ricerca di alcune situazioni di gioco, in questo momento sta privilegiando la compattezza ma dobbiamo migliorare altri aspetti”.

Su Nico Gonzalez: ”In questo momento non può affrontare un’intera gara perché ha fatto tre allenamenti dopo tanti giorni fermo: lo stiamo recuperando piano piano. Al momento è convocato, poi vedremo cosa accadrà. Le sue caratteristiche sono diverse dai componenti del reparto offensivo. Vediamo se riusciamo a ritagliargli una porzione di partita”.

(Foto: Sito ufficiale Fiorentina)

Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch