LE PAGELLE DEL MERCATO – Atalanta e Inter al comando: flop per una big

Atalanta Bologna Cagliari Calciomercato Empoli Fiorentina Genoa Inter Juventus Lazio Milan Napoli Roma Salernitana Sampdoria Sassuolo SERIE A Spezia Torino Udinese Venezia Verona
Condividi
Tempo di lettura: 6 minuti

Nella serata di ieri all’Hotel Sheraton, si sono finalmente chiuse le porte del calciomercato. I club di Serie A fino all’ultimo secondo hanno provato a completare la rosa da mettere a disposizione ai propri allenatori. Ecco dunque le pagelle sull’operato delle società militanti nel campionato italiano.

ATALANTA

L’Atalanta è stata sicuramente una delle squadre più attive e forse è stata la società che si rinforzata meglio, nonostante la cessione di uno dei migliori centrali in circolazione in Italia, come Romero. Tra i vari acquisti spicca sicuramente Teun Koopmeiners, centrocampista proveniente dall’Az Alkmaar, e che fu accostato in passato anche alla Roma di Mourinho e al Napoli di Spalletti. Voto 7,5

BOLOGNA

La squadra guidata da Sinisa Mihajlovic cambia poco in questa finestra di mercato, ma perde comunque un tassello importante in difesa come Tomiyasu, passato nelle ultime ore all’Arsenal. I dirigenti rossoblu però hanno anche il merito di aver riportato in Italia l’ex attaccante dell’Inter, Marko Arnautovic, che si è già fatto valere nelle prime uscite di campionato. Voto 5,5

CAGLIARI

Un buon mercato svolto dal direttore sportivo sardo, che ha cercato fino al gong di regalare a Leonardo Semplici una squadra che possa ambire almeno ad una salvezza tranquilla e dimenticare la stagione travagliata dello scorso anno con gli acquisti di Strootman e Keita Balde al posto di Simeone. La grande missione dell’ex tecnico della SPAL infatti è sicuramente riportare ad alti livelli l’attaccante senegalese, vedremo se ci riuscirà. Voto 5,5

EMPOLI

Tra quelle che lotteranno per non retrocedere, il club toscano è certamente una delle società che ha operato meglio in questa sessione estiva. Innanzitutto c’è il ritorno in panchina di Aurelio Andreazzoli, uno degli allenatori più sottovalutati del nostro campionato ma che sa tirar fuori dai propri uomini il loro grande potenziale. Grandi colpi anche gli arrivi di Patrick Cutrone e Andrea Pinamonti. Una coppia d’attacco giovane ma con una discreta esperienza per trascinare gli empolesi alla salvezza. Voto 6,5

FIORENTINA

Per i tifosi Viola sembrava una nuova stagione disastrosa, soprattutto dopo la vicenda legata all’addio di Gattuso. Commisso & Co. sono riusciti  però a rivitalizzare l’ambiente, prima con l’arrivo dell’allenatore rivelazione dello scorso anno, Vincenzo Italiano, poi con gli acquisti di Odriozola, Torreira e Nico Gonzalez, ma soprattutto con la permanenza di Dusan Vlahovic. Voto 6,5

GENOA

Come ogni anno la squadra capitanata da Enrico Preziosi si rivoluziona. Tanti nuovi arrivi tra cui l’ex bomber della Lazio, Felipe Caicedo. C’è ancora molto lavoro da fare per Davide Ballardini che dovrà dunque essere bravo a modellare l’identità del club in base alle caratteristiche delle new entry. Voto 5,5

HELLAS VERONA

Il presidente Setti cambia la guida tecnica e si affida all’ex allenatore di Cagliari e Sampdoria, Eusebio Di Francesco. Poche le operazioni importanti dei veneti, che però mettono comunque a segno l’acquisto del Cholito Simeone superando la concorrenza del Marsiglia, ma perdono il loro numero 10, Mattia Zaccagni che passa alla Lazio Voto 5,5

INTER

Sessione di mercato super travagliata per i nerazzurri. Dopo aver cucito lo scudetto sul petto, hanno dovuto purtroppo salutare il mister Antonio Conte, Romelu Lukaku sostituito da Edin Dzeko, e l’ex esterno del Dortmund, Hakimi. Squadra che dunque si ridimensiona con l’avvento di Simone Inzaghi, fino a un certo punto, perché grazie all’esperienza di Beppe Marotta, l’Inter riesce lo stesso a fare 3 colpi molto importanti come Correa dalla Lazio, Dumfries dal PSV e Hakan Calhanoglu a parametro zero. La situazione non era affatto facile.. Voto 7,5

JUVENTUS

La Juventus sembra ormai da anni amare il rischio, e anche in questo mercato fa una scelta coraggiosa e lascia alcuni tasselli liberi. Accetta di lasciar partire a pochi giorni dalla chiusura della sessione dei trasferimenti, uno dei calciatori più forti al mondo, come Cristiano Ronaldo, e lo “rimpiazza” soltanto con il ritorno di Moise Kean, che arriva da un paio di stagioni piene di alti e bassi. Grande operazione invece quella che comporta l’acquisto dal Sassuolo di Manuel Locatelli per rinforzare il centrocampo a disposizione di Max Allegri. Voto 5

LAZIO

Gran sorpresa la società di Claudio Lotito, il presidente biancoceleste ha finalmente capito di dover fare il salto di qualità. Infatti sostituisce Inzaghi con uno dei migliori tecnici italiani vincenti in circolazione, Maurizio Sarri. Il ds Tare ha fatto il possibile per affidare all’allenatore di Figline, una rosa capace di interpretare il suo mantra. Un mercato mirato e intelligente. Inoltre tanta curiosità nel vedere Toma Basic nel centrocampo della squadra della capitale. Voto 7

MILAN

L’unico top club italiano che non cambia la guida tecnica ma cambia parecchio nella composizione della rosa di Stefano Pioli. Clamorose le perdite di Calhanoglu e Gigio Donnarumma, per il momento rimpiazzati bene da Brahim Diaz e Mike Maignan. I rossoneri presentano però anche alcuni punti interrogativi come ad esempio il possibile impiego di Junior Messias. Voto 6,5

NAPOLI

Mercato povero quello del Napoli, caratterizzato soprattutto dalle mancate uscite di alcuni big che erano nel mirino dei top club europei. Un campagna acquisti che comprende soltanto gli arrivi di Juan Jesus a parametro zero, Anguissa dal Fulham,  con la formula del prestito e il grande rimpianto di non essere intervenuti sull’out mancino. Intrigante la permanenza di Adam Ounas, l’algerino potrebbe rivelarsi un’arma letale nel corso della partita. Da rivalutare invece la gestione legata alla situazione contrattuale del capitano partenopeo, Lorenzo Insigne. Infine da non sottovalutare il nuovo mister, Luciano Spalletti. Voto 6

ROMA

Sorprendente l’avvento di Josè Mourinho sulla panchina giallorossa. C’è tanta aspettativa nell’ambiente romano, soprattutto dopo l’annuncio di Tammy Abraham, l’acquisto più oneroso della storia del club capitolino, che eredita il posto di Edin Dzeko passato all’Inter. Amarezza per non aver preso un centrocampista dopo l’affare sfumato con l’Arsenal per Xhaka. Voto 7

SALERNITANA

Troppe perplessità sulla Salernitana, neopromossa in Serie A. Gli acquisti fatti non sembrano all’altezza della categoria, eccezion fatta per l’operazione Simy dal Crotone. Vedremo se Castori riuscirà in un altro miracolo sportivo, ma appare alquanto complicato. Voto 4,5

SAMPDORIA

Calciomercato totalmente inesistente per la Sampdoria di Ferrero, fino alla giornata di ieri. Nel countdown infatti, il club blucerchiato si è rivelato il club più attivo ed è riuscito a strappare bomber Ciccio Caputo dal Sassuolo, e un prestito dalla Juventus, del giovanissimo ma promettente, Mohamed Ihattaren. Voto 6

SASSUOLO

Poco da dire sulla strategia adottata dal Sassuolo in questo calciomercato. Perde due pezzi importanti delle ultime stagioni, ma comunque resta una bottega molto cara. Interessante l’approdo di Matheus Henrique che dovrebbe rivelarsi il sostituto di Manuel Locatelli. Meriterebbe una sufficienza ma la scelta di continuare con Boga in scadenza e com il rischio di perderlo l’anno prossimo a parametro zero, non è delle migliori. Voto 5,5

SPEZIA

Anche nel club ligure tanti nuovi arrivi, alcuni sembrerebbero essere delle vere e proprie scommesse dall’estero. Rischiosa invece la scelta di affidare questa squadra a Thiago Motta, che non sembra avere la giusta esperienza per traghettare la società verso un risultato tranquillo. Voto 5

TORINO

Mercato disastroso del Torino fino allo sfogo di Juric in conferenza stampa. Il direttore sportivo, Vagnati però rimedia e regala all’ex tecnico dell’Hellas Verona, Josip Brekalo dal Wolfsburg. Voto 5

UDINESE

Era inevitabile la cessione di un calciatore importante per il club e per la Serie A come Rodrigo De Paul. Comunque la società friulana per il momento sembra aver saputo investire bene la plusvalenza dell’argentino. Non male il lavoro svolto dai dirigenti bianconeri. Voto 6

VENEZIA

Questo super pagellone si conclude con l’ultima squadra neopromossa in Serie A, il Venezia. Interessanti i colpi effettuati dal club guidato da Paolo Zanetti, su tutti Henry e Okereke. È una rosa che comunque nonostante sia senza esperienza, può lottare con le altre per raggiungere il grande traguardo. Voto 6

Adesso la parola passa al campo, sicuramente vedremo delle lotte su più fronti molto interessanti e magari con qualche bella sorpresa.

(Foto: canali ufficiali Lega Serie A)

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch

Print Friendly, PDF & Email