Juventus, mosse e strategie per la mediana

Calciomercato Juventus Prima Pagina
Condividi
Tempo di lettura: 4 minuti

La Juventus si tuffa nel mercato e punta a migliorare la propria mediana, zona del campo che necessita di miglioramenti e aggiustamenti. Sebbene il mercato non sia ancora iniziato, sono tanti i nomi – in entrata – accostati ai bianconeri. Qualcuno, invece, potrebbe anche essere ceduto per lasciar spazio ai nuovi. Dopo aver ufficializzato il rinnovo del prestito di Alvaro Morata e in attesa di risolvere le situazioni legate a Paulo Dybala e Cristiano Ronaldo, la Juventus guarda al centrocampo.

CERTEZZE E PARTENTI

Prima con Maurizio Sarri, poi con Andrea Pirlo, la mediana bianconera è apparsa in difficoltà sia dal punto di vista numerico che – e soprattutto – da quello qualitativo. Il centrocampo è stato uno dei punti di forza della Juventus contiana e dei primi anni di Massimiliano Allegri, ma oggi ci sono diversi problemi.

Partendo dalle certezze, diversi centrocampisti verranno confermati. Rodrigo Bentancur e Weston McKennie sembrano certi di un posto. L’uruguaiano, rivelazione con Sarri, ha faticato tanto nell’ultimo anno, ma è considerato un punto fermo. L’americano, invece, ha vissuto una stagione di alti e bassi. Ottime prestazioni da una parte, ma diversi problemi, fisici e non, dall’altra. L’ex Schalke 04 è stato riscattato e sarà testato dal tecnico toscano.

Certo di una conferma anche il brasiliano Arthur. L’ex Barcellona ha deluso nel primo anno in Serie A, anche alla luce del problema alla calcificazione del ginocchio che lo ha tenuto fuori per buona parte della stagione. In virtù dell’elevata valutazione fatta nemmeno 12 mesi fa, difficilmente qualche club busserà alla porta dei bianconeri. Discorso diverso, invece, per Adrien Rabiot. Il francese è cresciuto molto e si è ritagliato spazio. Se dovesse arrivare un’offerta irrinunciabile potrebbe anche partire, ma al momento appare un elemento importante in mediana.

Chi lascerà la Juventus, invece, è Aaron Ramsey. Il centrocampista gallese ha espresso pubblicamente la sua frustrazione per gli ultimi due anni e i bianconeri sono pronti a salutare l’ex Arsenal senza troppi rimpianti. Arrivato due anni fa a parametro zero, una sua partenza garantirebbe anche una plusvalenza. Infine, incerto è anche il futuro di Nicolò Rovella e Nicolò Fagioli. Il classe 2000, da accordi, potrebbe rimanere un’altra stagione al Genoa; il classe 2001, invece, potrebbe rientrare in qualche operazione di scambio o girato in prestito per farsi le ossa in Serie A.

QUANTI NOMI IN ENTRATA

Anche in entrata, ci sono diversi nomi accostati alla Vecchia Signora. L’acquisto più probabile appare Manuel Locatelli. Il centrocampista del Sassuolo è pronto al grande salto e la Juventus è uno dei club maggiormente interessato. Per il momento non c’è nessuna trattativa tra bianconeri e neroverdi, ma ci sono buoni rapporti tra le parti: presto ci sarà un incontro per parlare dell’ex Milan. Il Sassuolo chiede 35-40 milioni di euro, la Juventus proverà ad abbassare l’esborso cash inserendo alcuni giovani. I nomi sul tavolo potrebbero essere quelli di Gianluca Frabotta, Radu Dragusin e lo stesso Nicolò Fagioli. Il classe 1997 italiano è la prima scelta, ma non dovrebbe essere l’unico ingresso in mediana.

Anche Corentin Tolisso è stato accostato alla Juventus. Il francese ha vissuto anni difficili al Bayern Monaco, a causa di tanti problemi muscolari. Il contratto in scadenza nel giugno del 2022, invece, potrebbe favorire la trattativa: l’ex Lione potrebbe essere ceduto per una cifra inferiore ai venti milioni di euro.

Situazioni diverse, poi, quelle relative ad Hakan Calhanoglu e Youri Tielemans. Il turco è in scadenza col Milan: tra due settimane, infatti, sarà un calciatore svincolato. Nei mesi passati, la Juventus ha fiutato l’affare offrendogli un contratto a cinque milioni annui, ora il suo nome sembra aver perso crediti. Il centrocampista del Leicester City, invece, è un vecchio pallino bianconero. Per costi e modalità, appare un’operazione al momento impraticabile.

Infine, Massimiliano Allegri continua a coltivare il sogno-Pogback. Il centrocampista francese è accostato da anni ai bianconeri, ma è un’operazione difficile. Il suo futuro, però, potrebbe essere legato a quello di Cristiano Ronaldo. Se il portoghese dovesse decidere di lasciare la Juventus, il Manchester United sarebbe uno dei club interessati al fuoriclasse portoghese. Paul Pogba, non centralissimo nei piani di Solskjaer, potrebbe anche partire. Uno scambio tra i bianconeri e i Red Devils, a quel punto, potrebbe essere un’operazione percorribile.

Anche Miralem Pjanic è stato accostato alla Vecchia Signora. Ci sarebbe l’ok di Massimiliano Allegri al ritorno del bosniaco, che ha lasciato Torino dodici mesi fa. Per costi, anche questa operazione appare difficilmente percorribile, ma se il Barcellona dovesse aprire al prestito, i bianconeri sarebbero in prima fila.

Infine, non sono escluse operazioni “a sopresa” come quella che ha portato proprio Weston McKennie in bianconero dodici mesi fa. La Juventus punta a rinforzare la mediana: quanti nomi accostati ai bianconeri.

(Foto: sito ufficiale FC Juventus)

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch

Print Friendly, PDF & Email