FISCHIO D’INIZIO MILAN – Cara generosità

Milan News
Condividi
Tempo di lettura: 3 minuti

Nel corso della trentatreesima giornata di campionato, il Milan, reduce dalla scottante sconfitta contro il Sassuolo, sfiderà la Lazio, nel posticipo serale.

Per i biancocelesti, attualmente al sesto posto in classifica e con una partita ancora da disputare, potrebbe essere l’ultima occasione per non abbandonare definitivamente il sogno Champions. A tal proposito, desta qualche perplessità la scelta della Lega di far giocare il recupero tra Lazio e Torino tra la penultima e l’ultima giornata di campionato. Il maggior timore è rappresentato dalle legittime polemiche che scaturiranno in merito all’autenticità di tutta la competizione. Disputare questo delicato match ad obiettivi raggiunti, infatti, minerebbe inevitabilmente l’agonismo della gara.

Notizie da Milanello

Con Ibrahimovic probabilmente non in campo ed un Theo Hernandez in fase di recupero, Pioli sarà costretto a rivedere i suoi piani.

Buone notizie per Bennacer che sembrerebbe essersi totalmente ripreso dal guaio muscolare ed a completa disposizione del mister.

Romagnoli si sta allenando con continuità e non è da escludere – a fronte di qualche problema – un suo utilizzo per Tomori.

Le scelte di Pioli

Dopo l’esperimento della scorsa settimana di un classico 4-4-2, il Mister sembrerebbe orientato verso un ritorno al suo amato 4-2-3-1.

Donnarumma, come al solito, difenderà i pali rossoneri. Il recupero di Calabria permetterà maggiori riflessioni sul reparto difensivo che sarà probabilmente costituito dallo stesso laterale, affiancato da Kjaer, Tomori e Dalot. A centrocampo il Milan ritrova la coppia Kessie Bennacer. Sulla trequarti, Pioli si riaffiderà al trio Saelemaekers, Calhanoglu e Rebic. In attacco, il peso offensivo sarà sulle spalle del solo Mandzukic.

Riflessioni del giorno

Apprendiamo, con grande piacere, la scelta di Mandzukic di decurtarsi la mensilità di marzo dall’ingaggio pattuito. Questi gesti, di enorme valore simbolico, vanno sempre elogiati.

Al netto di ciò, andiamo ad analizzare il quadrimestre in rossonero dell’attaccante croato. Nel mese di gennaio il Milan si è assicurato le prestazioni sportive di questo importante calciatore, stipulando un contratto di 1.8 milioni di euro per sei mesi. Dal suo ritorno in Serie A, Mandzukic, in campionato, ha disputato quattro spezzoni di gara, per un totale di 76 minuti totali. Se si calcola l’ingaggio pattuito per i minuti giocati (esclusi i trecentomila euro non percepiti), i guadagni risultano essere pari a circa dodicimila euro al minuto. Se questi numeri vengono paragonati ai circa diecimila euro al minuto percepiti da Cristiano Ronaldo, risulta ben più comprensibile la sua scelta.

È arrivato il momento, dunque, di aver prova anche del talento calcistico e di sottolineare azioni di campo, così come questa della decurtazione del compenso, seppur encomiabile.

Oggi, come sempre, forza Milan!

 

 

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitter

Print Friendly, PDF & Email