benevento

«Cuore Strega», la Roma non passa. La cronaca e le pagelle dal «Vigorito»

Benevento News Prima Pagina SERIE A
Condividi
Tempo di lettura: 4 minuti

Il Benevento per allungare sulla zona salvezza, la Roma per consolidare il terzo posto e avvicinarsi alla seconda piazza del Milan. Match serale del Vigorito particolarmente significativo per la classifica.

Partita equilibrata già nei primi minuti con almeno una buona occasione dal lato del Benevento ma Foulon spreca consentendo la ripartenza della Roma che punge sulle fasce con Karsdorp e Bruno Peres supportato da Spinazzola. Formazioni speculari quelle di Inzaghi e Fonseca che schiera la solita linea difensiva a 3 con una delle prime da titolare, in questa stagione, per Fazio. La strega si fa vedere in avanti e arriva al tiro con Schiattarella, debole al lato di Pau Lopez, poi con Lapadula, a segno ma in fuorigioco, qualche minuto più tardi al quindicesimo. L’undici di casa è attento sulla mediana, imposta bene il gioco ma è poco incisivo sotto porta. Non ne approfitta la Roma, al venticinquesimo, con un calcio di punizione, da buona posizione di Pellegrini, respinto con i pugni da Montipò, e poi ancora con Veretout, al ventisettesimo. Ritmi sostenuti nel finale del primo tempo, al trentesimo con Ionita e qualche minuto più tardi sull’asse Viola Lapadula. Primi 45 minuti che si chiudono con la Roma da calcio d’angolo, neutralizzata da Montipò. Meglio il Benevento.

Squadre negli spogliatoi e ripresa con la formazione di Fonseca subito pericolosa, con Mayoral prima e poi con Veretout ma l’undici sannita fa buona Guardia e si fa vedere spesso dalle parti di Pau Lopez almeno sino al doppio giallo rimediato da Glick, al dodicesimo della ripresa. Prova ad approfittarne il tecnico portoghese inserendo Dzeko per Veretout mentre Inzaghi corre ai ripari sostituendo capitan Viola con Luca Caldirola, al centro della difesa. Cresce il forcing della Roma dalla destra con Karsdorp e poi ancora con Mayoral che serve bene il numero 9 bosniaco dalla sinistra. Potenziale offensivo dei giallorossi capitolini al quale si aggiunge, al venticinquesimo, lo spagnolo Pedro ma è Mkhitaryan al trentesimo a farsi vedere dalle parti di Montipò. Una manovra poco incisiva quella della Roma, in virtù anche della superiorità numerica, ed un generosissimo Benevento prova ad approfittarne in ripartenza, ma Tello, subentrato ad Hetemaj, sciupa dal limite dell’area.

Animi che si accendono nel finale e a farne le spese è lo stesso Inzaghi (espulso poi nei minuti di recupero) che rimedia un’ammonizione dalla panchina. Al quarantaquattresimo calcio di punizione insidioso di Insigne dalla distanza mentre sull’altro versante è Dzeko a provarci di testa. La squadra di Fonseca prova a chiudere in attacco e sfiora il gol ancora con Dzeko ma Caldirola è provvidenziale sulla linea di porta. Ultimi secondi al cardiopalma con un rigore concesso da Pairetto per fallo di Foulon su El Shaarawy, negato dal var. Un tempo per parte e risultato giusto. Benevento che sale a 25 punti, a più 10 sulla terzultima, mentre la Roma si prende la terza piazza in solitaria ma ad una sola lunghezza dall’Atalanta, in attesa del posticipo della ventitreesima di campionato tra Juventus e Crotone.

BENEVENTO – Lorenzo Montipò 6,5, Federico Barba 6,5, Kamil Glik 5, Fabio De Paoli 6, Deam Foulon 5,5, Nicolas Viola 6 (dal 13mo Caldirola 6,5), Perparim Hetemaj 6 (dal 32 Tello 5,5), Artur Ionita 6, Pasquale Schiattarella 6, Gianluca Caprari 5,5 (dal 22mo Insigne 6), Gianluca Lapadula 6 (dal 32mo Moncini 6).

A disposizione: Nicolò Manfredini, Igor Lucatelli, Luca Caldirola, Adolfo Julian Gaich, Andrès Tello, Roberto Insigne, Giuseppe Di Serio, Gabriele Moncini, Marco Sau, Christian Diego Pastina, Amadou Diambo.

All. Filippo Inzaghi

ROMA – Pau Lopez 6, Rick Karsdrop 5,5 (dal 25mo Pedro 6), Federico Fazio 6 (dal 25mo Juan Jesus 5,5), Gianluca Mancini 6, Bruno Peres 5, Leonardo Spinazzola 6,5, Jordan Veretout 6 (dal 12mo Dzeko 6,5), Gonzalo Villar 5,5, Lorenzo Pellegrini 5,5, Henrick Mkhitaryan 5 (dal 36mo El Shaarawy 6), Borja Mayoral 5,5.

A disposizione: Antonio Mirante, Daniel Fuzato, Juan Jesus, Edin Dzeko, Rodriguez Pedro, Javier Pastore, Carles Perez, Amadou Diawara, Amir Feratovic, Suf Podgoreanu, Stephan El Shaarawy.

All. Paulo Fonseca

Arbitro Luca Pairetto 5,5

Ammoniti 

Benevento: Caldirola, Glick (doppia ammonizione), Montipò 

Roma: Fazio

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitter