TOP 11 SERIE A – l migliori 11 del diciottesimo turno di Serie A

News Rubrica
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

Il penultimo turno del girone d’andata di Serie A è terminato. L’ultimo match ha visto il ritorno di Zlatan Ibrahimovic dal 1’ minuto e la conseguente vittoria del Milan grazie proprio a due gol del fenomeno svedese. Come ogni settimana, torna la Top11 del maggior campionato italiano.

PORTA

Alex CORDAZ – Il capitano del Crotone è stato fondamentale nella vittoria dei calabresi. Nonostante il risultato dica 4-1 è grazie a lui se il Benevento non è mai stato attaccato al risultato.

DIFESA

Alessandro BASTONI – Domina in difesa muovendosi alla perfezione in un reparto a tre che gli calza sempre più a pennello. Sa di difensore formato. Perfetto l’assist per il definitivo 2-0 di Barella.

Davide CALABRIA – Per rendimento è probabilmente il miglior difensore di questa Serie A. Non ha steccato una sola partita in tutta la stagione e continua a giocare un calcio di livello. Bello e complicato l’assist per il raddoppio del Milan.

Takehiro TOMIYASU – Che partitone ha giocato questo ragazzo. Il giapponese del Bologna sta alzando sempre più la soglia portando avanti un reparto da solo in maniera silenziosa. Merita un applauso da tifosi e non solo.

CENTROCAMPO

Niccolò BARELLA – Partita da giocatore vero, giocatore di livello. Da quando è arrivato all’Inter ha alzato l’asticella senza mai più abbassarla. Gol, Assist e standing ovation virtuale da parte di tutto il pubblico da casa. La chiave della vittoria contro la Juventus.

Diego DEMME – Grinta, cuore, corsa. Tutto questo in ogni minuto giocato. Dimostra il suo essere anche in occasione del gol, lanciandosi in scivolata sulla palla come se da quel tocco valesse della sua vita.

Luis ALBERTO – Romero Alconchel Luis Alberto, semplicemente un giocatore fantastico. Intelligenza tattica, idea di calcio superiore alla media e due gol fondamentali per la vittoria del derby. Che giocatore!

Juraj KUCKA – Si scrive Kucka, si legge Parma. È lui il cuore ed il bomber di questa squadra. Il primo a sacrificarsi, sempre l’ultimo a ‘mollare’. Sempre tanta sostanza a disposizione dei compagni di squadra. D’Aversa ha assoluto bisogno di lui per la salvezza.

ATTACCO

Zlatan IBRAHIMOVIC – IZ BACK! Dio è tornato a dominare sugli umani. Trentanove anni, trentanove anni. Bisognerebbe ripetere la sua età ad ogni gol segnato e far vedere ogni sua partita ai bambini delle scuole calcio.
Un giocatore F E N O M E N A L E.

Lorenzo INSIGNE – Il suo primo tempo contro la Fiorentina è la Bibbia di tecnica calcistica. È senza dubbio il giocatore più sottovalutato della Serie A da anni. Calciatore sublime per idea, tecnica e pensiero calcistico. L’azione che porta al gol di Lozano – quest’ultimo servito proprio da Insigne – è da vedere e rivedere in loop. MVP di giornata: MAGNIFICO.

Nwankwo SIMY – Dopo un periodo storto, torna a segnare e a far vincere il suo Crotone. Doppietta e partita da vero attaccante: continuando così, potrebbe garantire gol importanti ai fini della salvezza per i calabresi.