Cairo

Torino, dopo la gara di oggi sarà rivoluzione: la lista dei partenti

Calciomercato Vetrina
Condividi
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il Torino si prepara all’epurazione. Un vero e proprio cambio di rotta, con uomini ed obiettivi differenti rispetto a quelli attualmente presenti sotto la Mole. “A Longo va detto solo grazie”, parole di Urbano Cairo, che hanno indirettamente ammesso il nuovo percorso granata targato Marco Giampaolo. 

Il tecnico ex Frosinone però non sarà l’unico a far le valigie, una volta terminata la stagione. Seguiranno, quasi certamente, anche Armando Izzo e Nicolas Nkoulou: il primo piace, da tempo, all’Inter di Conte; il secondo fu prima allontanato dalla squadra per la mancata cessione, poi reintegrato in rosa. Difficilmente entrambi rimarranno a Torino. Sul piede di partenza anche Lyanco, direzione Bologna, Berenguer Ola-Aina: ai due non dispiacerebbe tornare nei propri paesi d’origine, l’uno in Spagna e l’altro in Inghilterra.

Ma le cessioni più sanguinose saranno due: Andrea Belotti e Salvatore Sirigu. Il primo, capitano del Toro, è da tempo nel mirino dei top club: nel corso dei mesi si è parlato tanto di Napoli – che poi ha puntato su Petagna, ma sopratutto su Victor Osimhen, seguito dall’offerta – reale – da quaranta milioni della Fiorentina in gennaio e dal rinnovato interesse oltremanica del Manchester United. Belotti non ha mai espresso chiaramente la volontà di cambiare aria, ma obiettivi più importanti e stipendi più lauti potrebbero far vacillare l’ex Albinoleffe e Palermo.

Il portiere sardo, invece, potrebbe addirittura candidarsi alla Roma o al Napoli: stando a quanto riportato da TMW, un viavai tra i pali delle due compagini potrebbe far sì che la sua candidatura venga presa in considerazione. Tanti nomi, tanti club, una sola certezza: al match di Bologna seguirà la rivoluzione, in casa Torino.