ANGOLO ITALIA – Che spettacolo

Focus On
Condividi
Tempo di lettura: 3 minuti

Ieri sera è andato in scena un grandissimo spettacolo valevole per la seconda giornata dell’Europeo, con l’Italia che ha sfidato la Svizzera di Vladimir Petkovic.

Inizio di gara sorprendente, con la Svizzera che nei primissimi minuti di gioco ha provato a dettare il gioco e ad innescare l’attaccante, Breef Embolo, ma senza riuscirci, anche per merito dell’Italia che con molta calma ha cominciato a prendere campo provando ad impensierire la difesa svizzera, e trovando anche la rete di Giorgio Chiellini su calcio d’angolo, poi annullato dal Var per un tocco di mano del centrale della Juventus, che poi deve gettare la spugna e uscire dal campo per un problema al flessore, dando cosi spazio al difensore della Lazio, Francesco Acerbi.

La Nazionale Italiana, nonostante il goal revocato, non si perde d’animo e trova di nuovo il vantaggio con una grandissima azione avviata da Manuel Locatelli con uno splendido lancio al volo a servire Domenico Berardi che punta l’avversario e dal fondo crossa in area trovando proprio il centrocampista del Sassuolo che con il destro apre le marcature per gli azzurri, e che li porta all’intervallo sul risultato di 1-0.

Secondo tempo che riprende sullo stesso piano del primo per gli uomini di Roberto Mancini. Infatti l’Italia dopo ben 7 minuti dal rientro in campo, raddoppia sui rossocrociati, di nuovo con Locatelli, con un gran tiro dalla distanza a sorprendere Yann Sommer.

Gli azzurri non si fermano, e sulle ali dell’entusiasmo, aiutati anche dalla spinta del pubblico sugli spalti, prova in tutti i modi a chiudere definitivamente la gara.

Infine dopo vari tentativi, a pochi minuti dal termine, arriva anche la firma di Ciro Immobile che sigla il 3-0 e mette il definitivo punto esclamativo sulla partita e sulla qualificazione agli ottavi di finale.

Altro piccolo grande passo per noi, ora però bisogna affrontare il Galles con la giusta determinazione e voglia di vincere per confermarci al primo posto del girone e magari sperare di beccare nelle gara successive, avversari non proibitivi per continuare a sognare.

 

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch