CINQUE IN PAGELLA – Napoli-Benevento 2-0

Napoli News Rubrica
Condividi
Tempo di lettura: 3 minuti

Terminata anche l’avventura europea, il Napoli da questa giornata in avanti ha da concentrarsi esclusivamente sul campionato e provare a raggiungere il quarto posto, obiettivo dichiarato fin dall’estate scorsa e che consentirebbe a Gattuso di salvare la stagione.

Contro il Benevento, Gattuso recupera tre elementi importanti, comanda la gara dal primo all’ultimo minuto senza correre alcun rischio e, con un gol per tempo di Mertens e Politano, si rilancia in classifica.

 

Napoli

Meret: Voto 6

Dopo i quattro gol incassati nella trasferta di Bergamo, trascorre una serata tranquilla. Subisce un tiro nello specchio della porta e fa una parata.

Di Lorenzo: Voto 6.5

La mancanza di alternative nel suo ruolo lo costringe ad essere sempre presente. Stasera disputa una gara molto positiva. Bravo a difendere, costante nel proporsi. Entra nell’azione del gol del 2-0.

Ghoulam: Voto 7

La bella notizia della giornata, dopo l’ottimo scampolo in coppa, è il ritorno da titolare del terzino azzurro. Gioca per intero tutti e 90 i minuti, partecipando costantemente all’azione con grande quantità. Bentornato Faouzi.

Bakayoko: Voto 6.5

L’ex milanista è uno degli elementi più bersagliati di questa parte di stagione. Le continue prestazioni non convincenti lo hanno messo sul banco degli imputati ma stasera è sembrato tutt’altro calciatore. Prezioso in cabina di regia, apprezzabile in fase di non possesso.

Koulibaly: Voto 5.5

Ritorna titolare anche in campionato e per il Napoli è sicuramente un buon viatico da qui in avanti. Disputa una gara perfetta, macchiata purtroppo da un doppio giallo, il secondo completamente inutile, che costringe la squadra in dieci nel momento cruciale della gara.

Rrahmani: Voto 7

Il giovane kossovaro vince il ballottaggio con Maksimovic e, per la prima volta in assoluto, gioca al fianco di Koulibaly. La sua gara è perfetta, cancella totalmente Lapadula, dimostrando di possedere anche elevate doti atletiche.

Politano: Voto 6.5

Il ritorno dal primo minuto di Mertens, gli permette di essere schierato nella posizione a lui più congeniale. Fatica tanto, spinge e copre con buona continuità. Suo il tocco decisivo per il gol che chiude la gara (dal 84’ Hysaj: S.V.).

Fabian Ruiz: Voto 7

Dal rientro dal Covid in avanti, lo spagnolo non ha sbagliato nulla, stasera conferma il trand positivo. Sempre nel vivo dell’azione, serve assist e copre come non mai. Nel momento cruciale della gara, con grande maestria, giostra il pallone rallentando i tempi.

Mertens: Voto 6.5

C’è da dire finalmente. Il top scorer azzurro torna titolare dopo 74 giorni per festeggiare la duecentocinquantesima gara in campionato e lo fa nel migliore dei modi. Regge da solo il peso dell’attacco e appena ha l’opportunità, la mette dentro, sbloccando il risultato. Per lui la quinta rete stagionale, la centotrentunesima da quando è arrivato a Napoli, ma ora mette nel mirino quota cento in campionato, essendo quello di oggi il novantottesimo (dal 82’ Maksimovic: S.V.).

Insigne: Voto 6.5

La parabola delle prestazioni del capitano, che è stata discendente fino a qualche settimana fa, a piccoli passi comincia a risalire. Nella gara d’andata, nella sfida tra fratelli, era andato in rete, regalando tre punti preziosi. Oggi sfiora la rete, serve assist e fa tanto sacrificio.

Zielinski: Voto 6.5

Il talento azzurro, che in settimana ha sostenuto anche l’esame di lingua italiana per ottenere la cittadinanza e legarsi in maniera definitiva alla terra che l’ha adottato, stasera disputa l’ennesima buona gara. Nel primo tempo segna un gran gol annullato per una posizione di fuorigioco del capitano che vanifica il suo bel gesto tecnico (dal 82’ Elmas: S.V.).

Gattuso: Voto 6.5

Il tecnico azzurro, che continua ad essere sulla graticola, dimostra che volente o nolente quando non è in pienissima emergenza, come fino ad ora, fa giocare bene il Napoli. L’infermeria inizia a svuotarsi, la testa c’è, le gambe pure. Si attendono tante buone partite come quella odierna.

Benevento

Montipò: Voto 6

Preciso nelle uscite, capitola due volte senza colpe.

Depaoli: Voto 6

Bravo sia in copertura che in fase di spinta.

Foulon: Voto 5

Si addormenta in occasione dell’1-0 (dal 64’ Letizia: Voto 5 Rientra dopo l’infortunio e s’impappina in occasione del 2-0).

Schiattarella: Voto 5

Non è in condizione e si vede (dal 46’ R. Insigne: Voto 5.5 L’impegno non manca ma di risultati ce ne sono pochi).

Barba: Voto 5.5

Gara onesta ma un giallo gli farà saltare la prossima.

Tuia: Voto 6

Preciso e puntuale, non commette errori.

Viola: Voto 6

E’ un valore aggiunto. Quantità e qualità.

Ionita: Voto 5

Non tocca un solo pallone. Un fantasma (dal 82’ Moncini: S.V.).

Lapadula: Voto 5.5

Lotta da solo come un forsennato (dal 69’ Gaich: Voto 5 Troppo esuberante).

Caprari: Voto 5

Prova a dare supporto senza riuscirci (dal 64’ Sau: Voto 5 Ingresso impalpabile).

Hetemaj: Voto 6

Aiuta sulla corsia mancina. Dopo un primo tempo incerto, disputa un’ottima ripresa.

D’Angelo: Voto 5

Ha solo l’onere di sostituire Inzaghi.

Print Friendly, PDF & Email