AL DIAVOLO I VOTI – Fiorentina-Milan 1-1

Condividi

Primo tempo in cui certamente il Milan ha fatto la gara più della Fiorentina.

Sono sicuramente rossonere le migliori occasioni da rete, come il colpo di testa di Rebic, a due passi dalla porta ed il goal di Ibrahimovic, inspiegabilmente annullato.

Nel corso del secondo tempo, il Milan ha dominato la partita fino al momento in cui è passato in superiorità numerica quando, paradossalmente, con un uomo in più ed in vantaggio, ha subito il ritorno di una Fiorentina fino a quel momento apatica.

Da sottolineare stasera la pessima prestazione di Calvarese che, oltre al goal annullato, regala un rigore senza senso ai viola.

MILAN

Donnarumma, voto 6: praticamente inoperoso per tutta la durata della sua gara. Costretto ad uscire per infortunio. (Dal 51’st Begovic, voto 6: viene subito impegnato con una conclusione ravvicinata e riesce quasi a parlare il calcio di rigore).

Gabbia, voto 6: Ancora una buona prestazione, interpreta il ruolo con personalità cercando anche qualche giocata di livello (dal 73′ st Musacchio s.v.).

Conti, voto 5.5: ancora troppo frenato, non riesce a dare continuità alla spinta offensiva. Raramente si sovrappone a Castillejo nelle sortite offensive.

Romagnoli, voto 6: come al solito riesce a dare serenità al reparto. Suo il “fallo” in occasione del rigore fischiato al Milan.

Hernandez, voto 6: La sua facilità di corsa lascia basiti tutti, come se fosse sempre un esordio. Grande visione di gioco con grandi aperture.

Kessie, voto 6: rompe tantissime azioni offensive viola, alterna però momenti di pericolosa assenza.

Bennacer, voto 7: rappresenta il cervello di questa formazione, riesce sempre ad uscire da situazioni pericolosissime con una calma e una sicurezza da grande giocatore.

Castillejo, voto 6.5: ottimo il suo primo tempo. Nel corso della ripresa, paga l’enorme dispendio energetico del primo tempo (dal 80′ st Saelemaeker, s.v.).

Calhanoglu, voto 5: sicuramente non la migliore partita da parte del centrocampista turco, mai veramente pericoloso e determinante negli ultimi metri di campo.

Rebic, voto 6.5: la sua confidenza con il goal aumenta di partita in partita e la sua crescita è costante.

Ibrahimovic, voto 6: oggi è sembrato un po’ spento, la sua giocata in occasione del goal annullato è di grandissimo spessore.

Pioli, voto 6: l’interpretazione della gara odierna è stata impeccabile fino al vantaggio del Milan. Poi, probabilmente, sarebbe servita una modifica più conservativa.

 

FIORENTINA

Dragowski, voto 6: buoni i suoi interventi. Incolpevole in occasione del goal.

Milenkovic, voto 5.5: partita incolore da parte del difensore viola.

Pezzella, voto 5: insieme al suo compagno di reparto, collabora alla disastrosa dormita in occasione del goal.

Caceres, voto 5: un grosso errore in occasione del goal di Rebic compromette la sua valutazione globale (dal 85′ st Ola Aina s.v.).

Lirola, voto 5: spesso in difficoltà di fronte alle discese di Rebic ed Hernandez, fatica a tenere il passo degli avversari (dal 73′ st Igor s.v.).

Duncan,voto 6.5: sicuramente il più positivo, considerato che arriva diverse volte alla conclusione.

Pulgar, voto 5.5: trasforma il rigore assegnato con grande freddezza anche se, da un calciatore con le sue qualità, ci si aspetta molto di più.

Castrovilli, voto 6: La prestazione del giovane centrocampista italiano è complessivamente positiva, anche se soffre in più occasioni la fisicità di Kessie (dal 68′ st Cutrone, voto 2: simula sul calcio di rigore, esulta in occasione della convalida della massima punizione e chiede di calciarlo lui, niente male per uno che afferma di essere milanista).

Dalbert, voto 5: La sua partita si conclude anticipatamente a seguito di un fallo da ultimo uomo su un Ibrahimovic lanciato a rete.

Chiesa, voto 6.5: sicuramente il migliore in campo della formazione viola, qualsiasi azione pericolosa passa necessariamente attraverso una sua giocata.

Vlahovic, voto 6: Il giovanissimo attaccante fa vedere le sue doti. Ottimo spunto e grandi capacità balistiche rappresentano il suo “biglietto da visita”.

Iachini,voto 5: Totalmente sbagliata la preparazione della partita, viene graziato da un Calvarese in serata no.