RUBRICA #LBDV – Le Bombe di Vlad dalla A alla Z

Condividi

Un’altra settimana è volata via ed eccoci tornati con la rubrica più sintetica che ci sia.

Gustatevi le nostre 22 pillole, rigorosamente dalla A alla Z:

A come Allan: “Basta così, vai negli spogliatoi”. Gattuso bacchetta il brasiliano e lo lascia fuori dalla lista dei convocati per la sfida contro il Cagliari. PUGNO DURO.

B come Bipolarismo: la ‘malattia’ che sembra aver colpito il Napoli. Letale ed incisivo contro Cagliari ed Inter, lungo e molle nella sconfitta casalinga contro il Lecce. Chissà se qualcuno avrà chiesto a Gattuso quale sia il vero Napoli. CALI DI ATTENZIONE GIORNALISTICI.

C come Cazzimma: una parola scomparsa dal vocabolario calcistico partenopeo, tra la bellezza di Sarri ed il calcio liquido di Ancelotti, con Gattuso torna di nuovo in auge. CALLEJON DOCET.

D come Donnarumma: il futuro del portiere rossonero è sempre più incerto. In caso di mancata qualificazione all’Europa le strade tra lui ed il Milan sono destinate a dividersi. JUVE IN VISTA.

E come Esclusione: con un comunicato stampa inaspettato la Uefa esclude il Manchester City dalla Champions League per due anni. STUPORE.

F come Ferrero: il vulcanico patron della Sampdoria ‘litiga’ con Romei ed il CDA si dimette in massa. RIVOLUZIONE.

G come Gio Reyna: diciasette anni, cognome ed eredità pesante sulle spalle ma tanta voglia di stupire. E lo stupore lo sta trasmettendo in tutto il Mondo a suon di prestazioni superlative, per la gioia dei tifosi del Borussia Dortmund e non solo. PREDESTINATO.

H come Hysaj: pericolo scampato per il difensore albanese del Napoli. Uscito per infortunio durante il match contro il Cagliari il giocatore ha riportato una lieve distorsione al ginocchio. PERICOLO SCAMPATO.

I come Inter: grande con le piccole, troppo piccolo per le grandi. Numeri impietosi nei match contro le big, numeri impietosi. LBDV.

L come Luis Alberto: 11 assist è 3 goal, lo spagnolo sempre più il Diez ex Machina della Lazio. STAGIONE SUPER.

M come Mertens: “Dries è tanta, tanta roba”. Nient’altro da aggiungere vostro Onore. RINNOVO SUBITO.

N come NULLA DA DICHIARARE! 

O come Ovazione dello Stadium per Chiellini che nel match contro il Brescia torna in campo dopo il brutto infortunio rimediato lo scorso agosto. RECUPERO NAZIONALE.

P come Parma: i ducali continuano a macinare punti. Vince a Sassuolo, scavalca il Bologna e agguanta il Verona al sesto posto. Una squadra in continua emergenza che sopperisce alle assenze con il grande lavoro di mister D’Aversa. EUROPA? SI PUO’.

Q come Quando può durare un ‘amore’? Poco a quanto pare. Il rapporto tra Petrachi e la Roma sembra già essere arrivato ai titoli di coda. ADDIO?

R come Razzismo: la mamma dei cretini è sempre incinta, anche in Portogallo. #NOTORACISM.

S come Sarri: l’allenatore della Juve non vive un periodo felice tra prove opache, qualche passo falso di troppo e battute infelici con la posizione del tecnico è sempre più in bilico per la prossima stagione. Nel caso può sempre provare l’avventura con POSTE ITALIANE. 

T come Testata Giornalistica Sportiva: dopo un anno e quattro mesi di duro lavoro finalmente arriva l’annuncio ufficiale. LBDV C’E’!

U come Unica: dopo la sconfitta del Mantova, la Turris, che batte 6a1 il Budoni, resta l’unica squadra imbattuta in Italia. ORGOGLIO CORALLINO.

V come VARiabile impazzita: l’avvento della tecnologia doveva eliminare presunti complotti e polemiche ed invece il caos è aumentato a dismisura. POLEMICHE SENZA FINE.

Z come Ziyech: colpo del Chelsea che si assicura il talento dell’Ajax per 45 milioni di euro. NEW CHELSEA STAR.