Juventus – Brescia, le pagelle motivate

Juventus
Condividi
Tempo di lettura: 3 minuti

PAGELLE JUVENTUS – BRESCIA

JUVENTUS:

Szczesny, voto 6: Pomeriggio relativamente tranquillo per il portierone polacco. Sbriga senza problemi l’ordinaria amministrazione.

Danilo, voto 6: Non sbaglia nulla, ma è forse troppo timido nelle proiezioni offensive.

Bonucci, voto 5,5: Una sua ingenuità nel primo tempo stava per costare cara. Nella ripresa sfiora la rete, ma il suo colpo di testa trova attento Andrenacci. Dal 78′ Chiellini, voto 7: Bentornato Giorgione!

Rugani, voto 6: Tiene a bada senza particolari patemi Balotelli. Anche lui vicino al gol di testa, anche lui fermato da Andrenacci (e dal palo).

Alex Sandro, voto 6,5: Sempre attento in fase difensiva, si propone con buona continuità anche in quella di spinta. Tra i più lucidi e attivi soprattutto nel primo tempo.

Bentancur, voto 7: Gioca una grande partita da vertice basso. Molto bene sia nel palleggio che in interdizione, sfiora anche il gol con un gran tiro dalla distanza che si stampa sul palo.

Ramsey, voto 6: Si muove bene da mezz’ala, ma è spesso impreciso nella rifinitura. Costringe Aye al fallo che comporta l’espulsione e il conseguente gol di Dybala. Dal 65′ Pjanic, senza voto. Dal  73′ Matuidi, voto 6,5: Serve di tacco l’assist a Cuadrado per il 2-0. Non proprio il suo marchio di fabbrica.

Rabiot, voto 6,5: In crescita di condizione e di fiducia, mette spesso ordine al centrocampo bianconero. Bene come Bentancur nel recuperare il pallone dai piedi degli avversari.

Cuadrado, voto 6,5: Ha una gran gamba e spinge ininterrottamente per tutti i novanta minuti. Come spesso gli accade negli ultimi tempi a volte è confusionario. Ha il merito di chiudere il match col gol del 2-0.

Dybala, voto 7: Sblocca la partita con un gran calcio di punizione. Svaria su tutto il fronte d’attacco regalando al pubblico dello Stadium diverse grandi giocate. Nel finale la traversa gli nega la doppietta.

Higuain, voto 6: Ancora un gol annullato per il Pipita. Nel complesso gioca un buon match, dialogando a memoria con Dybala.

All. Sarri, voto 6,5: Oggi contava vincere e dimenticare alla svelta lo scivolone di Verona.

PAGELLE JUVENTUS – BRESCIA

BRESCIA:

Alfonso, voto 6,5: Finchè sta in campo (pochissimo a dire il vero) sventa con autorità i pericoli. Sbatte la testa sugli sviluppi di un’uscita bassa ed è costretto al cambio. Dal 9′ Andrenacci, voto 6,5: Vero che prende il gol su punizione sul suo palo, ma il mancino di Dybala è davvero preciso e potente. Si supera poco più tardi sul colpo di testa di Rugani e nella ripresa su quello di Bonucci.

Sabelli, voto 6,5: Tra i più positivi nel Brescia. Offre corsa e sostanza sull’out di destra.

Chancellor, voto 5,5: Soffre tanto la classe e l’imprevedibiltà di Dybala.

Mateju, voto 6,5: Scherato giocoforza centrale, gioca una buonissima partita compiendo diverse chiusure sugli attaccanti bianconeri.

Bjarnason, voto 6: Tra i centrocampisti è quello che si inserisce di più in avanti. In un paio di occasioni riesce anche a concludere verso la porta avversaria. Dal 80′ Ndoj, senza voto.

Dessena, voto 5,5: Perde il duello nella zona centrale del campo contro un ispiratissimo Bentancur.

Bisoli, voto 5,5: Soffre come i compagni la buona pressione dei centrocampisti della Juventus.

Zmhal, voto 5,5: Partita difficile data la scarsa incisività offensiva dei suoi. Spesso anticipato dai centrali avversari in uscita. Dal 90′ Skrabb, senza voto.

Aye, voto 5: Bene fino alla doppia ammonizione ravvicinata che gli costa l’espulsione. Ingenuo nel fermare fallosamente Ramsey che stava per calciare.

Balotelli, voto 6: Poche le palle giocabili in avanti e per questo Supermario si rende utile soprattutto in fase difensiva. Specie quando le rondinelle rimangono in dieci.

All. Lopez, voto 6: Prova a giocare basso con tanta densità al centro. L’espulsione con annesso gol di Dybala fanno saltare i suoi piani.