ANGOLO ROMA – Dybraham!

Angolo del tifoso Focus On Htest Roma
Condividi
Tempo di lettura: 3 minuti

Era bella Roma-Fiorentina.

Rimanendo al campionato, ti riporta al siluro di Bati che risolve un match bloccatissimo e ti dà per la prima volta la sensazione che, sì, si può fare.

Anni prima la rimonta nel recupero con l’uno-due Alenitchev-Bartelt e le lacrime in curva.

Uno scialbo 1 a 1 con pareggio firmato da Tommasi, proprio il giorno che rientrava dal terrificante infortunio che avrebbe chiuso la carriera a nove giocatori su dieci a quell’età… e ancora giù lacrime, anche in panchina.

Lo scorso anno poi, alla prima giornata, bastarono venti minuti perchè noi ci si innamorasse di Abraham e lui di noi… e si vede che qualcosa nel dinoccolato inglese è scattato.

E’ una Roma più pimpante quella di stasera, non certo il Brasile di Pelè, ma rispetto alle ultime uscite è quasi il circo.

L’arbitro fa capire subito il suo metro, ammonendo ai primi falli. Ne consegue che al minuto 25 Dodò lascia i viola in dieci  aprendo i caselli ai giallorossi.

Almeno altre due occasioni per la Roma prima che Abraham, servito in area, stoppi di petto per la Joya che tira al volo con coordinazione illegale, pur con deviazione fortunosa e determinante, che nulla toglie alla bellezza dell’azione.

La ripresa è la nota leggermente più preoccupante: la Viola si risistema con dei cambi e rende vana la superiorità numerica grazie a corsa e aggressività, cose che la Roma raramente si porta da casa. Ma, a parte un atteggiamento troppo remissivo, nulla di realmente pericoloso accade.

Mente il tifoso medio si chiede quando potrà viversi sereno gli ultimi dieci minuti di partita, Cristante lancia Tammy che serve un cioccolatino per la doppietta del Campione del Mondo.

Ottime giocate, finalmente un partitone di Za(r)lewsky, giusto sottolineare l’attento rientro di Kumbulla, ancora lontano parente di se stesso Pellegrini.

Ormai per la Champions si è formato il mucchio selvaggio e la Roma è là, con ampi margini di miglioramento rispetto alle dirimpettaie, a mio modesto (ma insindacabile) giudizio.

 

 

Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch

Print Friendly, PDF & Email